35.5 C
Roma
30.5 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Torino
pioggia leggera
25.7 ° C
26.5 °
24.4 °
65 %
1kmh
0 %
Ven
26 °
Sab
26 °
Dom
21 °
Lun
26 °
Mar
26 °

POLITICA

Pubblicità

ALTRA POLITICA

Pubblicità

ESTERI

Pubblicità
HomeCopertinaE' certo che gli Italiani sono interessati solo alle dinamiche vaticane...

E’ certo che gli Italiani sono interessati solo alle dinamiche vaticane…

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Scarpe Papalidi Iosonodio

Dopo le parole di Bergoglio, che sono apparse come il vero miracolo in terra, segno della disperazione di coloro che nonostante tutto continuano a definirsi cattolici a dispetto di una istituzione temporale senza vergogna, coperta da scandali, lasci perplessi il fatto che di fronte al disastro della politica rispetto alla quale parole non ce ne sono più, gli Italiani, che è noto parlano di tutto, soprattutto di ciò che non conoscono, soprattutto di quello che colpisce la loro emotività, e ne parlano sull’onda incontrollata dell’emozione senza mediazioni razionali, non parlino d’altro che delle parole del Teocrata di Roma e – natürlich – si soffermino sulle sue dichiarazioni sui gay.

Che non hanno aggiunto nulla, né detto niente di nuovo. Ha detto chiaramente che le persone non si giudicano, ma da un Gesuita ci si poteva aspettare qualcosa di diverso? Questo non significa che da oggi la Chiesa appoggerà i matrimoni gay, le leggi contro l’omofobia, né che muterà il suo atteggiamento sulle questioni che le persone omosessuali riguardano.

Certo è che un uomo che ha fatto di Gesù il suo maestro non può dire ciò che Gesù non avrebbe detto, lo scrivo da non cattolico non da non credente; certo è che il nuovo papa ha inaugurato una nuova era dell’umiltà mediatica, e vediamo che funziona.

A quelli che vogliono vedere la santità dove non c’è perché per loro conta solo ciò che pensano gli altri ricordiamo le parole di Bergoglio sul matrimonio per tutti: lo definì “invidia del demonio” e “guerra di Dio”, in una lettera alle carmelitane, accompagnando così le isteriche reazioni delle gerarchie cattoliche argentine rispetto all’approvazione della legge.

Non va dimenticata poi la denuncia di una madre e di suo figlio violentato da un prete cattolico, la quale afferma di essersi rivolta alla curia di Buenos Aires, retta dall’allora arcivescovo Jorge Bergoglio, e di essere stata riaccompagnata alla porta con la forza dagli uomini della sicurezza.

Gridare al miracolo per quattro parole che ribadiscono un pregiudizio senza essere in grado di leggere ciò che non viene detto è come aspettarsi il miracolo dal politico che dice “ci penso io” e votarlo senza riflettere.

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2013
tutti i diritti riservati
riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Roma
cielo sereno
35.5 ° C
37.4 °
33.5 °
38 %
5.1kmh
0 %
Ven
34 °
Sab
34 °
Dom
35 °
Lun
34 °
Mar
35 °
Pubblicità

LEGGI ANCHE