.
3.9 C
Roma
martedì, Novembre 30, 2021

W la Rai che ci salva dai gay e dalle lesbiche (sic)!

Spot Omofobiadi Paolo M. Minciotti

W la Rai, che ci fa essere sani! Lo cantava Renato Zero. Se vi vengono delle battute sono vostre, no non c’entriamo niente. W la Rai che salva l’Italico popolo dai gay e dalle lesbiche bloccando lo spot antiomofobia perché contiene le parole “gay” e “lesbiche” che se contenesse le parole “detersivo” e “birra”, sarebbe una pubblicità e non uno spot contro l’omofobia. Come riferisce AgenParl la RAI ha rifiutato la messa in onda dello spot proprio a causa della presenza dei due termini nello stesso.

Ivan Scalfarotto è furioso e presenterà un’interrogazione parlamentare. Sulla questione il sito del parlamentare riporta queste parole “La Rai ha bloccato lo spot prodotto dall’UNAR, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni del Dipartimento delle Pari Opportunità, perché contiene le parole “gay” e “lesbica”. Si tratta di una bella campagna che dice “Sì alle differenze, no all’omofobia”.

Finalmente il messaggio giusto, dopo tanti anni in cui al massimo veniva detto che le differenze andavano ignorate, che poi è il messaggio degli omofobi più subdoli, quelli che “hanno tanti amici gay” e che però “per loro sono tutti uguali”.

Pretendere di considerare tutti uguali è il modo migliore per trattare bene solo le maggioranze. Quello che serve non è una società che omologa le minoranze e le costringe nelle scarpe della maggioranza, ma una società che accetti che siamo tutti diversi e che le diversità sono una ricchezza, non un problema.

Sono intervenuto su questa incomprensibile decisione della Rai, e preparerò un’interrogazione perché il governo mi dia ragione dell’accaduto.”

 

POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,764FansMi piace
2,383FollowerSegui
128IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: