19.8 C
Roma
14.7 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
HomeNotizieArteVenezia presenta ''Sogno Veneziano''

Venezia presenta ”Sogno Veneziano”

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Il 4 Febbraio, si è inaugurata una sezione aggiuntiva alla mostra : ”L’avventura del vetro” ospitata al Museo Correr di Venezia, intitolata Sogno veneziano aperta sino al 25 Aprile, è elegantemente

allestita nel Salone da Ballo dell’Ala Napoleonica. Consta di un’ottantina di “pupazzetti” di vetro, realizzati dalle più importanti manifatture muranesi, ed appartenenti ad un privato che ha prestato, per l’occasione, una scelta di pezzi dalla sua vastissima collezione, una delle pochissime al mondo. Assieme, per “ambientare ” i personaggi, si sono scelti una ventina di disegni di Giuseppe Borsato, dal Gabinetto dei Disegni e delle Stampe dello stesso museo, che rappresentano figure in maschera ed in costumi antichi, ed alcune Bissone, imbarcazioni ottocentesche da parata. L’artista aveva avuto gran nome ed importanza nel XIX sec. per le sue decorazioni applicate a svariate occasioni. I nostri personaggi in vetro, invece, vanno dagli anni ’30, agli anni ’90 del novecento ,e sono talvolta molto eleganti, come la coppia in bianco e nero che si fronteggia in un “arabesque”; hanno le preziosità cromatiche e le fascinose trasparenze di alcuni gruppi di musicanti, come i marinaretti od i sud americani, ci sono  danze “di carattere”, un simpaticissimo Signor Bonaventura di Barovier e Toso, del 1950, ma non manca il Feroce Saladino, quasi delle figurine Liebig ed i Quattro Moschettieri! ( AVEM 1950 ), ma la mia passione è Il Viandante, di Pino Signoretto, del 1990, una piccola scultura in vetro verde, che rappresenta un uomo il cui mantello è sferzato dal vento. Con l’occasione, i Musei Civici, hanno pubblicato il primo volumetto della collana “Schegge di Vetro”, sulle meraviglie del vetro locale.

Pubblicità

LEGGI ANCHE