Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
14.3 C
Roma
17.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertina“Steve McCurry, Children”, a Genova l’imperdibile mostra dedicata all’infanzia del fotografo più...

“Steve McCurry, Children”, a Genova l’imperdibile mostra dedicata all’infanzia del fotografo più amato di sempre

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Il tema dei bambini è da sempre caro a McCurry ed è centrale nella sua fotografia umanista, basti pensare alla celebre piccola afgana ritratta in un campo di rifugiati nel 1984, divenuta emblema delle condizioni patite nei territori di guerra prima ancora che le Nazioni Unite stilassero la Carta dei Diritti dei Bambini, entrata in vigore nel 1990.

I bambini immortalati dall’obiettivo di McCurry sono diversi per etnia, abiti e tradizioni ma esprimono lo stesso sentire con la loro inesauribile energia, gioia e capacità di giocare persino nei contesti più anomali e difficili, spesso determinati da condizioni sociali, ambientali o di conflitto.

Secondo i rapporti delle organizzazioni internazionali, come Save The Children, circa 1 bambino su 6 è costretto ancora oggi a vivere in zone di guerra, testimone di eventi traumatici e segnanti. In questo scenario di rilevanza globale, McCurry crede fermamente che l’istruzione possa essere per l’infanzia il principale strumento per la costruzione di un futuro migliore di libertà e autodeterminazione.

Dall’Afghanistan all’India, dal Messico al Libano fino in Italia: la mostra presenta cento fotografie e descrive la condizione dell’infanzia, fatta di espressività e stili di vita diversi, ma anche di situazioni universali. La mostra curata da Biba Giacchetti e Melissa Camilli vi aspetta a Palazzo Ducale dal 25 novembre 2023 fino al 10 marzo 2024.

 

(21 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE