17.5 C
Roma
16.4 C
Milano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
HomeNotizieScontri No Tav in Val di Susa

Scontri No Tav in Val di Susa

Pubblicità
GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Scontri in Val di Susa da parte della variegata galassia No Tav che la Questura ha tacciato di “Attacco senza precedenti” con Pietre, fumogeni e bombe carta contro le forze dell’ordine, due poliziotti feriti, e la chiusura al traffico per un’ora dell’autostrada Torino-Bardonecchia. I No Tav hanno poi accusato la Polizia di avere “gravemente ferito una manifestante con un lacrimogeno”. La donna, scrive l’AGI, è ricoverata con fratture al viso ed emorragia cerebrale, ma secondo la Questura “Un candelotto non può provocare quelle ferite, o è caduta o è stata colpita da fuoco amico”.

I No Tav hanno celebrato l’assalto con un post sulla loro pagina Facebook.

Secondo le agenzie erano una cinquantina coloro che hanno assaltato con con sassi, petardi e bombe carta il cantiere di San Didero, in località Baraccone, dove è previsto il nuovo aeroporto che dovrebbe sostituire quello di Susa, tutti coperti con maschere e cappucci e staccatisi da un corteo partito da Venaus, teatro della kermesse musicale Alta Felicità. I manifestanti hanno poi cercato di sradicare il cancello con un argano e hanno bersagliato poliziotti e carabinieri.

Le Forze dell’Ordine hanno risposto con l’uso degli idranti e il lancio di lacrimogeni. L’assalto è avvenuto nell’ambito della marcia annuale al cantiere della Torino-Lione, “una passeggiata ai fortini della devastazione di Chiomonte e San Didero”, come da definizione dei No Tav.

 

 

(31 luglio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE