Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
11.1 C
Roma
11.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeLGBTIQ+Omphalos ricorda la figura di Lucy Salani

Omphalos ricorda la figura di Lucy Salani

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione LGBTI

Lucy Salani se ne è andata a 99 anni lo scorso 22 marzo. Conosciuta come “l’unica donna trans italiana sopravvissuta a Dachau”, esempio di forza e resistenza, parte importante della storia di tutta la comunità LGBTQIA+. Poetessa, artista, attivista e tanto altro, ha sempre affermato fieramente che nonostante le difficoltà e le atrocità a cui è sopravvissuta, ciò che l’ha sempre caratterizzata è stato essere se stessa.

Nel 2019 accoglie nella sua casa di Bologna le volontarie e i volontari di Omphalos ed è ancora con le lacrime agli occhi che racconta la sua esperienza concentrazionaria. Una donna forte, Lucy, una donna lucida al punto da dire che perdonare gli aguzzini, no, non è una cosa che si possa fare. Seduta sulla sua poltrona accanto alla finestra racconta il suo ritorno a casa, spiega con cura che di quella pagina di Storia fu impossibile parlarne per i sopravvissuti, traccia i contorni di una società che negava l’Olocausto che si era consumato appena pochi decenni prima. E, nonostante siano passati oltre 70 anni, lo dice ancora con sofferenza.

Ma Lucy Salani non è eccezionale solo perché sopravvissuta ai campi di concentramento, non è unica solo perché a quasi cento anni conservava ancora tutta la lucidità di una ragazza, Lucy Salani aveva qualcosa di inconsapevolmente eroico anche perché fu pioniera come donna trans: fu una fra le prime ad accettare apertamente di essere diversa da quello che raccontavano i documenti anagrafici. Una donna libera, fiera, presente a se stessa, sicura che nonostante l’orrore la vita era ancora davanti e tutta da vivere.
È con dolore e gratitudine che Omphalos la ricorderà proponendo gratuitamente il documentario “Intervista a Lucy”, prodotto inedito realizzato dal Gruppo Cultura di Omphalos. La proiezione si terrà a Perugia presso il cinema Méliès giovedì 30 marzo alle ore 21.30.

Inoltre, grazie alla sensibilità delle amministrazioni dei Comuni di Giove e di Lugnano in Teverina, il documentario verrà proiettato anche lunedì 17 aprile alle ore 16.45 presso la sala Maestre Moriconi a Giove (TR) e alle ore 18.30 presso la Sala Consigliare a Lugnano in Teverina (TR).

 

(28 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE