Pubblicità
11.5 C
Roma
10.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeFilm“Grazie ragazzi”, semplice come una bella giornata di sole

“Grazie ragazzi”, semplice come una bella giornata di sole

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Laura Salvioli
Questo film è uscito nelle sale il 12 gennaio 2023 ed è un remake di un film francese che parla di uno spettacolo teatrale organizzato dai detenuti di un carcere. Il film è di Riccardo Milani che ha realizzato altre commedie godibili come “Come un gatto in tangenziale” o “Mamma o papà” entrambe con Antonio Albanese, attore che io adoro. La trama è molto semplice, forse anche troppo, un attore (interpretato da Albanese) che ormai si era ridotto a doppiare i film porno viene chiamato da un suo amico (Fabrizio Bentivoglio) a organizzare un laboratorio teatrale in carcere. Lui, ovviamente, accetta e si ritrova a doversi confrontare con il duro mondo del carcere pieno di attese, disperazione e burocrazia. Il cast è veramente notevole, già Albanese da solo sarebbe bastato ma abbiamo anche Vinicio Marchioni perfetto nel ruolo del boss. Poi, Giorgio Montanini meno famoso ma assolutamente credibile, Andrea Lattanzi anch’esso nome poco noto ma attore romano verace con un viso particolare ed uno sguardo limpido e pieno. Ed, infine il mio preferito Giacomo Ferrara, che tutti conoscono per Suburra e che in questo film mi ha veramente stupita. Inteno, commovente ma senza essere esagerato o strappa lacrime, con una recitazione fluida che sa perfettamente dove essere più marcata e colpire al cuore.

Mi sono molto soffermata sugli attori perché questo film è totalmente sostenuto dalla loro interpretazione; è il classico esempio di una sceneggiatura direi quasi banale che viene innalzata da un cast notevole. Vi consiglio anche solo per questo motivo di vedere il film perché gli attori con la loro interpretazione ci dimostrano come il teatro ed il lavoro attoriale in generale non siano mai fini a sé stessi, ed anzi, permettano di passare emozioni e soprattutto concetti che altrimenti sarebbero difficili da comprendere. In conclusione è un film molto semplice, con passaggi anche prevedibili e in parte da lieto fine “all’americana ” ma la semplicità spesso paga. Come una bella giornata di sole durante la quale non puoi fare  a meno che sorridere come un bambino felice.

 

(4 febbraio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



LEGGI ANCHE