Facebook ha bloccato 1.600 account legati alla propaganda russa attivi anche in Italia

Pubblicità

Condividi

di Redazione Italia

Meta ha bloccato oltre 1600 account falsi su facebook che diffondevano propaganda russa sui social ed erano attivi anche in Italia. Lo ha reso noto la società in un report dove precisa che gli account erano attivi in diversi paesi europei: Italia, Germania, Regno Unito e Ucraina e sottolineando trattarsi di una delle più grandi reti di account falsi mai individuate.

Gli account rilanciavano notizie in modo coordinato da una rete capillare di “oltre 60 siti web che fingevano di essere veri organi di stampa”. Le operazioni di influenza occulta (due) sono legate alla Russia e un’altra alla Cina. Meta ha scoperto due operazioni di influenza occulta. Una legata alla Russia, una alla Cina. Gli account sono stati rimossi perché violavano le regole della piattaforma, fingendosi account ufficiali di organi di stampa noti in tutto il mondo.

 

(27 settembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

altre notizie

I No Green pass chiamano il 112 della Polizia per dire che la Polizia li blocca senza sapere che al 112 risponde la Polizia

di Daniele Santi, #poverinoi Così, visto che erano circondati dalla polizia, per dirla alla Ridolini cercando di evocare le espressioni soddisfatte...

Quelli che “già a Pompei” c’era un “mosaico” che “conteneva un QR code per il Green pass”

di Giovanna Di Rosa, #bufale E' proprio quella magnifica invenzione che è Bufale.net a riportare la notizia. I creduloni...

David Sassoli ricoverato in ospedale in Italia dal 26 dicembre

di Redazione Politica Il presidente del parlamento europeo David Sassoli è ricoverato dal 26 dicembre in ospedale in Italia per complicazioni...

Iran. Ventenne decapitato dalla famiglia perché omosessuale

di Ragazzi di Tehran, #Iran Aveva 20 anni e si chiamava Alireza Monfared. Aveva vent'anni e voleva una nuova vita....
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: