25.4 C
Roma
lunedì, Settembre 27, 2021

Ddl Zan, Matteo Salvini: “La Lega ha recepito i suggerimenti delle associazioni e delle femmministe”… Ora è paladino dei diritti

di Daniele Santi, #politica

Dunque da oggi associazionismo LGBTIQA+, femministe e vaticano, tutti insieme appassionatamente, hanno nella Lega il nuovo interlocutore privilegiato sui Diritti Umani, notoriamente rispettati al 100% dalle Lega e dai suoi esponenti in pensieri, parole, omissioni e soprattutto opere, marittime prevalentemente, come si evince dalle rispettose dichiarazioni elargite nel corso degli anni.

L’esilarante dichiarazione è stata rilasciata da Matteo Salvini a Radio24 – messa in onda nel notiziario delle 15 del 14 luglio 2021 – con aggiunta di “se Letta ci ascolta si approva in cinque minuti”. Evidentemente è bugia, perché la Legge Zan la Lega non la vuole, come non ha mai visto di buon occhio la Legge Mancino. Ne parlammo con Anna Paola Concia a La Vasca dei Pesci TV, visibile qui.

Dunque dopo l’esibizione muscolare di Meloni e le sue manipolatorie suggestioni orwelliane, devono esserle più politicamente consone quelle bennoniane e orbaniane, arriva un altro nuovissimo Matteo Salvini, l’ennesimo, che si racconta come interlocutore privilegiato di femministe, oltre Tevere e addirittura associazionismo LGBTIQA+: siamo davvero all’apoteosi del trasformismo.

 

(14 luglio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 



POTREBBERO INTERESSARTI

4,637FansMi piace
2,370FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: