Pubblicità
venerdì, Aprile 19, 2024
13.8 C
Roma
14.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertina Reggio EmiliaIn Comune non tira una buona aria…

In Comune non tira una buona aria…

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di G.G. #ReggioEmilia twitter@gaiaitaliacomRE #Politica

 

Il lavoro va fatto fare ai finanzieri che hanno perquisito uffici comunali, società e studi professionali; l’altro lo faranno le opposizioni, quelle che gridano innocenza quando sono le loro giunte di altre città ad essere sottoposte a controlli. Ci vorrebbero più controlli e meno grida. Ma questa è un’altra storia.

Il leghista piacione neo sconfitto è già protagonista con salati commenti – “eventuali illeciti sarebbero una presa in giro ai cittadini che con ostinazione li hanno rivotati”, parlano i leghisti dell’innocenza, della conferma della fiducia ai loro indagati, leggasi caso Siri scomparso dalle cronache o arresti in Sicilia dei quali si tace, gli ex consulenti del capo – ché salaci ci sembra troppo ed è sempre meglio non esagerare. Nel frattempo il neo confermato Luca Vecchi rilascia dichiarazioni prossimo allo svenimento “Ho fiducia nella giustizia” e ci mancherebbe altro, mentre si registrano sequestri di documenti, computer e si celebrano matrimoni: perché le disgrazie arrivano tutte insieme.

Interessati alle indagini, scrive Reggionline.it, gli uffici degli assessorati e dei dirigenti dei settore lavori pubblici e mobilità, del servizio legale, dei servizi sociali e il settore scuole perché la Procura indaga su alcuni appalti, ci sono 15 indagati, e il Comune trema con gli uomini delle Fiamme gialle che hanno bussato al palazzo comunale nelle prime ore della mattina assieme a due dei quattro pm che stanno svolgendo l’indagine, Valentina Salvi e Giulia Stignani.

Bocche cucite, perché di fatto non si sa nulla, ed una legislatura appena iniziata in salita. E una città che, finalmente avrà qualcosa di cui parlare per rompere il grigiore del tran tran quotidiano.

 


 

(14 giugno 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 





 

Pubblicità

LEGGI ANCHE