Home / Copertina / La lenta scomparsa del Senile Ridens ignorata dai suoi media

La lenta scomparsa del Senile Ridens ignorata dai suoi media

di Giancarlo Grassi #Politica twitter@gaiaitaliacom #Italia

 

C’è un altro aspetto della comunicazione politica [sic] ad uso e consumo delle reti del biscione, tante, troppe, come troppi sono i giornali, un potere immenso nelle mani di una sola entità, e che i commentatori che da ore su Canale 5 si sgolano per far apparire ciò che dicono da trent’anni come oro: cioè che il destino del Senile Ridens, leader carismatico di Forza Italia è segnato e che la scomparsa del suo partito, all’8,8%, quel partito che ha sdoganato tutti i neofascismi d’Italia – e il M5S e la Lega sono creature soprattutto sue – e lenta e patetica proprio come il declino fisico dell’uomo che ha fondato tutto questo e che pubblicamente, e senza pudore, continua a mostrarsi come un ventenne pieno di vita.

I numeri, in politica e all’anagrafe, contano. Qualcuno glielo dica. Al Senile Ridens e ai suoi stipendiati.

 




 

 

(27 maggio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 


 

 

 





 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi