Home / Coherentia et honestate / Le purghe “dimaiocasaleggiche” colpiscono e “fanno fuori” Alessandro Di Battista

Le purghe “dimaiocasaleggiche” colpiscono e “fanno fuori” Alessandro Di Battista

di Daniele Santi #Purghe twitter@gaiaitaliacom #M5S

 

 

E’ una brutta fine quella dei picconatori su commissione. Pensate a Cossiga, che lo era per indole e scelta. Figuratevi se al gramo destino del picconatore su commissione poteva sfuggire colui che della panzana-manganello, dell’esagerazione-mitragliatrice, della facezia-carroarmato, dell’esistenza-bufala ha fatto una vera e propria ragione di vita.

Succede infatti, lo racconta Il Giornale quotidiano berluscones che in quanto a fuoco amico in difesa del capo è un quotidiano-esempio [sic], che il Che Guevara de noantri avrebbe esaurito lo sfarzo buonafortunista che lo ha tenuto in piedi negli ultimi anni, nonostante lui, e sarebbe caduto in disgrazia. Perché? Al Fidel Castro del quartierino non andrebbe proprio giù Matteo Salvini e non avrebbe perso occasione per criticarne l’operato, per criticare la Lega ergo implicitamente criticare Di Maio, il suo gemello-coltello di (s)ventura.

Succede così che il Movimento 5 Espelle ordina, lo fa il capo Casaleggio e prontamente corre il capetto esecutore, Alessandro Di Battista deve stare zitto oppure la porta è aperta e tanti arrivederci (con possibilità di ravvedimenti pubblici in stile Fidel castro quello vero, con tanto di abiura del deviazionismo e pubblico mea culpa, toccherà vedere cosa ne pensa papà del cospargersi la testa di cenere, avercela una testa…) e, proprio per essere sicuro di non avercelo tra i piedi, il giovin Di Battista, la Casaleggio – nel racconto de Il Giornale dove di robe ad personam se ne intendono – avrebbe rimesso mano allo statuto già penta-exgrillico ora solo casaleggico e messo Di Maio come tesoriere e fondatore, insomma un Capetto Onnipotente Casaleggio-comandato e relegando addirittura il vate vaffanculista già Beppe Grillo al ruolo senza funzioni di “garante”.

Alessandro Che Guevara della mutua Di Battista non apparirebbe nemmeno più sui documenti ufficiali. Una fine non certo immeritata, ma non meno triste. Soprattutto per chi doveva cambiare il mondo. Il suo, in primis…

 





 

(14 marzo 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 




 

 

 

 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi