Home / Copertina / Lettera a Lucia Annunziata: per favore inviti in trasmissione anche tutti noi “privati cittadini”

Lettera a Lucia Annunziata: per favore inviti in trasmissione anche tutti noi “privati cittadini”

di Giovanna Di Rosa #politica twitter@gaiaitaliacomlo #pentaleghismo

 

Vorrei innanzitutto salutare Lucia Annunziata, giornalista onnipotente già presidente della Rai che a poco è servita, come tutti i presidenti Rai, a migliorare il servizio pubblico, ringraziandola per invitare nelle sue trasmissioni non solo politici di grido che finge di contrastare con piglio da virago in là con gli anni.

In secondo luogo la ringrazio perché dall’alto della sua esperienza giornalistica ha deciso di invitare anche privati cittadini non in politica come da citazione di Alessandro Di Battista, notissimo esponente del M5S che in trasmissione ha detto di non essere un politico. E non è nemmeno che lei, la signora Annunziata, sia sia sbellicata dalle risate come avrebbe dovuto fare, almeno in nome della decenza dell’informazione; non dico dell’imparzialità perché non mi aspetto tanto.

Che la televisione pubblica sia in mano alla maggioranza del momento, è notissimo. Che coloro che la abitano a vita come Lucia Annunziata debbano essere più o meno proni alla maggioranza del momento sgambettando come possono come bambini dentro un passeggino, per fingere un’indipendenza che sono ben lontani dal possedere, è altrettanto noto.

Ma qui si tratta di ridare dignità ad un paese e di restituire decenza ad una informazione pubblica svergognata e ad un giornalismo servile e ambiguo quando non viscido.

Lei, signora Annunziata, dovrebbe quindi – per giustizia, per decenza, per necessità e soprattutto perché dovrebbe – impedire a privati cittadini di sparare le loro orrenderìe nella sua trasmissione, che non seguo più se non per ragioni professionali e che non seguirò più a partire da oggi, e non (come ha fatto oggi con Alessandro Di Battista che, da privato cittadino, e non da politico [sic] è riuscito a dire, tra le altre cose, che bisogna “cercare interlocuzioni e nella prossima commissione europea affrontare nodi fondamentali nell’Unione Europea” – e come considerando l’isolamento internazionale di cui il governo filomadurista e filoputiniano del pentaleghismo gode? O che la necessità di ristabilire delle relazioni “che vanno ristabilite” non impedisce di “risolvere i nodi politici”) dare loro visibilità non si capisce in nome di cosa.

Non sono le panzane del privato cittadino Di Battista a crearci, da privati cittadini, qualche problema signora Annunziata, ma ci inquieta che Lei lo inviti proprio nel giorno delle elezioni in Abruzzo, sicuramente pensando di fare uno sgambetto al pentaleghismo in quella regione.

Così la esorto – che svergognata sono… Io mi rivolgo a Lei come se fossi sua pari – avendo Lei invitato un privato cittadino a parlare di Francia, Cfa, Africa, Migranti, a sparlare di Napolitano, di Libia, di come sarà il mondo tra dieci anni, ad invitare anche me e tanti altri privati cittadini, nella Sua trasmissione pagata coi soldi dei privati cittadini, soldi che si chiamano canone, e da aziende che vi inseriscono pubblicità che a loro volta recuperano dai soldi dei privati cittadini che comprano i loro prodotti, e ad invitarci in fretta o, altrimenti, qualora non abbia il potere (che tanto Le piace) di farlo restituendo dignità ed ascolto ai privati cittadini reali,ritirarsi a vita privata.

Perché di questa televisione qui non ne abbiamo più bisogno, l’abbiamo già vista, rivista e criticata e che gli inamovibili buoni per tutte le stagioni come Lei, signora Annunziata, stiano ancora lì non fa bene al Paese che sono i privati cittadini (che Lei non invita) a far muovere.

Cordialmente.

 

 




(10 febbraio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

Comments

comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi