Home / Notizie / Il Calcio è impazzito. Fermatelo

Il Calcio è impazzito. Fermatelo

Immagini Mediaset

di F.F. #Calcio twitter@gaiaitaliacom #Violenza

 

 

Un tifoso interista di 35 anni investito da un furgoncino carico, pare, di tifosi napoletani, è morto per le ferite riportare. Negli scontri  antecedenti l’incontro di calcio Inter-Napoli, vinto dall’Inter per 1-0, quattro persone sono state accoltellate. Gli arbitri sembrano una setta che vede un calcio che vede solo lei. Il Var doveva sistemare le cose e le ha peggiorate perché la classe arbitrale non abdica alla tecnologia. I presidenti gettano benzina sul fuoco e gli addetti al Var contano forse meno di zero. Aumentano sempre di più le espulsioni sospette a favore della grandi e lo sport più razzista ed inutile del mondo, ma che grazie al denaro che gira attorno ad esso riesce a far passare le feste davanti alle televisioni, diventa sempre più violento, insopportabile, razzista, cialtrone, volgare, fazioso, incontrollabile.

Fermatelo prima che sia tardi. Fermatevi, prima che sia tardi. A questo si riduceva l’appello di un bravo giornalista televisivo che dagli schermi di Sky diceva che così non si può andare avanti. L’uomo che cambia maglietta ogni giorno, dalla Polizia ai Nas e che mentre ci sono terremoti e vulcani in eruzione posta selfie mentre mangia Nutella, inquilino pro-tempore del Viminale, ha altre faccende a cui pensare e tace. Una fantastica Italia, l’Italia del popolo che ci hanno cucinato. Uno sport impazzito, lo sport popolare per eccellenza. Fermatelo.

In tutto questo i cori razzisti contro Koulibaly diventano solo, purtroppo, un dettaglio sciagurato in un clima sciagurato in un paese fottuto.

 




 

(27 dicembre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 


 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi