11.3 C
Roma
sabato, Ottobre 16, 2021

Rimuovono gli abusivi perché “Prima la Legalità” così che non dimentichino di svuotare il casermone occupato da Casapound a Roma

di Daniele Santi #Legalità twitter@gaiaitaliacom #49milioni

 

 

Vivere cercando di ragionare in un paese nel quale un’esponente politica come la leghista Patrizia Ovattoni dichiara in diretta radiofonica a “La Zanzara” di Radio24 che “i richiedenti asilo non hanno l’auto” ergo “la pista ciclabile viene costruita solo per loro”, lascia poche speranze per il futuro.

L’esponente leghista di cui sopra appartiene allo stesso partito del Sindaco che si vanta dello sgombero di insediamenti abusivi in città, in nome del “prima la legalità”, perché il “prima gli italiani” è già obsoleto, una legalità che è differente a seconda del soggetto contro il quale la si applica. Perché la povera destra che abbiamo al potere, anzi, le povere destre che hanno mandato al potere e che tutti ci dobbiamo sorbire grazie al magnifico gioco della democrazia che ci guardiamo bene dal contestare, sono le destre dei differenti pesi e delle differenti misure applicabili secondo criteri differenti: con rigidità e rigore spesso eccessivi contro i poveracci e con elasticità con i potenti. In questo paese siamo fatti così.

E’ ancora a Radio24 che le il Sindaco di cui sopra lanciava i suoi strali contro gli occupanti abusivi dei locali soggetti a sgombero aggiungendo che se nelle famiglie sfrattate ci sono minori “è compito dei loto parenti occuparsene” e non del Comune o delle Istituzioni. Come se fosse compito della popolazione italiana pagare con soldi pubblici che arrivano dal finanziamento – pubblico – ai partiti i 49 milioni di euro (in ottant’anni!) che la Lega ha sottratto illegittimanente dai soldi pubblici ricevuti dal finanziamento – pubblico – ai partiti.

Così che essendo anche noi cultori del “prima la legalità”, ma per tutti, facciamo una proposta ai signori leghisti al potere: dato che gli sgomberi devono andare nella direzione della legalità e della coerenza della stessa cercate di non dimenticare il fabbricato di Roma illegalmente occupato da Casapound dove vox populi vuole vengano ospitati parenti, amici e famigliari degli esponenti della simpatica congrega di neofascisti.

 





(17 ottobre 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,687FansMi piace
2,378FollowerSegui
120IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: