Home / buone notizie / Yulia Pidlubniak si inventa “Re-ymagined”: geniale

Yulia Pidlubniak si inventa “Re-ymagined”: geniale

di Redazione #Roma twitter@gaiaitaliacomlo #arte

 

 

La designer Yulia Pidlubnyak, nella “Re-ymagined”, ha avuto un idea geniale: ha immaginato alcuni celebri dipinti senza la presenza dell’uomo.

Opere di Hopper, Magritte, Van Gogh ed altri ,riviste, spogliate, permettendo così una visione pulita e libera delle ambientazioni.

Il progetto digitale è stato possibile grazie all’utilizzo di un software di rendering, che ha utilizzato la tecnologia 3DS Max e VRay, seguita da una post- produzione con Photoshop. Il progetto è assolutamente affascinante perché scorrendo le immagini prima e dopo, l’atmosfera cambia completamente, il silenzio e la pace sembrano coprire ile scene lasciando libera l’immaginazione di chi osserva che non si perde nei particolare “umani”.

Lo scopo del progetto era di fare capire quale atmosfera avesse motivato l’artista, quale luce o nuda sensazione l’avesse ispirata nella scelta di quel momento e quel luogo.

Operazione semplice, peccato si possa fare solo con i dipinti.

 




 

(20 giugno 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi