Home / La Pagina de La Lurida / La Lurida, quelli che cz’ànno il moroso mo’ insomma che noja

La Lurida, quelli che cz’ànno il moroso mo’ insomma che noja

di La Lurida #lapaginadelalurida twitter@gaiaitaliacom #lalurida

 

 

 

Ieri l’altro m’ariva su Feisbuk un invitazzione di uno che siam stati amiczi per de gli anni poi non sapevo micca che fine avevo fatto che l’avevo visto l’ultima volta tipo nel 2006, micca che me ne fregava gnente che mi son ‘bituata a qvelli che diochebenechetivolio e poi spariscono tót an bòt (All at Once, come l’aveva cantava la Uitnei Iuston). Insomma quelo lì mi contatta su Feisbuk che mi chiede l’amiczizzia che czi dico va bè, sentiam come sta questa qvi e czi dico okay.

Dopo un po’ mi contatta, mi dicze che sta in Ispagna, che stan tutte lì, che cz’à un piede rotto – io cz’ho i maroni rotti mo’ è lo stesso – che non sapeva più gnente di mè (che era uguale mo’ non czi pensiamo) e che cz’ha un moroso che sono un po’ stanchi per chè insomma “dopo otto anni” che non sapevo bene se mi voleva far sapere che

  • a) cz’aveva un moroso;
  • bi) cz’aveva un moroso e che due maroni;
  • czi) cz’aveva un moroso e che due balle stare insieme;
  • di) io cz’ò il moroso e tè no.

Lui, qvel mio ‘mico lì che sta in Ispagna col moroso mo’ son stanchi per chè “uff, sono otto anni”, sà che czi metto il battito di una czillia a mandarlo a dar via il culo lui e le sue balle da ghèi che se non cz’ha il moroso muore e se cz’à il moroso che due maroni, così che qvando czi rispondo con due parole spegne l’aradio subito e la conversazzione s’interompe lì.

Mi son sempre chiesta, io che son stata da sola tutta la vita per chè ero troppo trans per i ghèi e anche per gli etero che dopo che si erano goduti la scoperta de la prostata tornavan da le mogli e dai figli e a chiamar froczi quegli altri, cosa czi suczede nella testa de la gzente che si trova qualcuno – che magari cz’han anche la fortuna che è una brava persona e lo trattan da zerbino. Non capisco se è per chè sono de gli snobb o solo dei deficzienti

Poi stan lì che fan finta di tirarsela per chè dopo otto anni che due balle.

Son poi quelli che van per la strade a gridare di diritti e di matrimoni uguaglitari che non son nemeno capaczi di godersi quei pochi diritti che cz’ànno. Ecco l’ho detto. Tiratemi pure dei cancheri tanto è lo stesso. Saluti.

 





 

(11 giugno 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

Comments

comments

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi