Home / Copertina / “Giustappunto!” di Vittorio Lussana: “Trump, è tutta colpa di Roberto Giacobbo”

“Giustappunto!” di Vittorio Lussana: “Trump, è tutta colpa di Roberto Giacobbo”

di Vittorio Lussana #Giustappunto twitter@gaiaitaliacom #Politica

 

 

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Isole Vergini comprese, ha deciso: l’ambasciata americana in Terra Santa verrà presto trasferita da Tel Aviv a Gerusalemme, destinata a diventare la nuova capitale dello Stato d’Israele. Una decisione ‘arruffona’ e destabilizzante, che ‘schiaffeggia’ l’Onu e tutte le risoluzioni approvate in materia dal 1980 a oggi. Per non parlare di tutto il mondo arabo, preso nel suo complesso. Se qualcuno si stava domandando come mai le Nazioni Unite funzionassero poco e male nel risolvere le diverse crisi che si scatenano nel mondo, adesso può finalmente comprenderne il motivo: periodicamente, gli Stati Uniti giocano a fare i ‘bisonti’ sullo scacchiere internazionale. In particolar modo, nei contenziosi diplomatici più difficili e delicati. Si tratta di una vera e propria funzione matematica direttamente proporzionale: più un teatro di crisi si muove attorno a un equilibrio raggiunto faticosamente, più gli americani tendono a fare i ‘cow boys’, insofferenti verso tutte quelle ‘sottigliezze diplomatiche’ che, spesso, riescono a evitare il baratro di una guerra infernale. Tra l’altro, la ‘mossa’ di stabilire che Gerusalemme torni a essere ‘l’eterna capitale’ dello Stato di Israele non è affatto un omaggio nei confronti del Governo Netanyahu, il quale ultimamente si trovava in ben altre faccende ‘affaccendato’, nel proprio sforzo di riuscire ad arginare l’aggressività dell’Iran, bensì discende da squisite questioni di politica interna direttamente riguardanti mister Donald Trump, intenzionato a rompere quell’isolamento che l’attuale presidente degli Usa, Virgin Islands included, sta sempre più subendo da tutte le direzioni, persino da parte del Partito repubblicano americano. Eccone un altro che pensa unicamente ai fatti suoi: ma perché va tanto di moda questa gente qui?

L’AUDIOSETTIMANALE IN PODCAST DI RADIOGAIAITALIA.COM del 9 dicembre 2017
questa settimana
VITTORIO LUSSANA “NEWS DUG”
la rassegna stampa settimanale

 

E’ un fenomeno di primitiva identificazione difensiva da psicoanalisi, oppure un mistero degno di ‘Voyager’, la trasmissione della Rai condotta da Roberto Giacobbo? Non è dato sapere. Tra l’altro, tanto per rimanere in tema di misteri, se veramente si venisse a sapere grazie a quali ambienti questo stravagante miliardario è riuscito a sconfiggere Hillary Clinton alle elezioni presidenziali dello scorso anno, veramente verrebbe giù il mondo per le risate: altro che ‘scie chimiche’ o imminente sbarco degli alieni! Ebbene, l’atavico enigma, pur nella sua assurdità, è facilmente spiegabile: secondo un’antichissima profezia, sfuggita tanto a Giacobbo, quanto all’intera redazione di ‘Voyager’, quando Gerusalemme tornerà a essere “l’eterna capitale d’Israele”, ciò sarà il ‘segno’ dell’imminente ritorno di Gesù Cristo sulla Terra. Questo è il ‘nocciolo mistico’ di un’influente corrente di ‘tossici’ del protestantesimo anglosassone generalmente chiamata dei ‘sionisti cristiani’, i quali l’anno scorso si sono mobilitati al massimo pur di riuscire a mandare Donald Trump alla Casa Bianca e farlo diventare presidente degli Stati Uniti d’America, Isole Vergini comprese. Pensate un po’, cari amici e lettori, su quali ‘menate’ oscurantiste e irrazionali si regge, ancora oggi, questo povero pazzo mondo.





(6 dicembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata



Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi