Home / Copertina / Gli Stati Uniti tentano di bloccare una risoluzione ONU contro la pena di morte per gay e lesbiche

Gli Stati Uniti tentano di bloccare una risoluzione ONU contro la pena di morte per gay e lesbiche

di Paolo M. Minciotti, twitter@gaiaitaliacomlo

 

 

Gli Stati Uniti hanno difeso ad oltranza la loro sciagurata decisione di tentare di bloccare la risoluzione ONU che condanna la pena di morte per le persone gay e lesbiche. I funzionari a stelle e strisce hanno difeso la loro scelta di votare “contro” con la motivazione che “in USA la pena di morte è in vigore”, il che la dice lunga sulla civiltà del Paese, salvo poi affrettarsi ad aggiungere che gli Stati Uniti “condannano inequivocabilmente l’applicazione della pena di morte per condotte relative all’omosessualità, la blasfemia, l’adulterio e l’apostasia, condotte che non consideriamo debbano essere criminalizzate”.

L’incidente è avvenuto lo scorso venerdì 6 ottobre durante una riunione del Consiglio ONU per i Diritti Umani a Ginevra quando 47 stati hanno votato a favore della risoluzione che condanna la pena di morte per gay e lesbiche e 12 paesi, tra i quali gli Stati Uniti, hanno votato contro. Tra loro, oltre all’America di Donald Trump, anche Bangladesh, Botswana, Burundi, Cina, Egitto, Etiopia, India, Iraq, Giappone, Qatar, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti.

 




 

(10 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata



Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi