Da non perdere
Home / Coherentia et honestate / Il vicesindaco di Roma: “Grillo ha comprato il Teatro Flaiano”. L’assessore alla Cultura: “Non so chi sia il proprietario”

Il vicesindaco di Roma: “Grillo ha comprato il Teatro Flaiano”. L’assessore alla Cultura: “Non so chi sia il proprietario”

di Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom

 

 

Giunse l’annuncio trionfante del vicesindaco di Roma Luca Bergamo che raccontava di Beppe Grillo che aveva “comprato il Teatro Flaiano e lì farà i suoi spettacoli” ma poi l’assessore alla Cultura Luca Bergamo smentiva il vicesindaco Luca Bergamo dicendo: “Non so chi sia il proprietario”.

E’ parte della schizofrenia a 5Stelle dire una cosa e smentirla, anche se ultimamente si fa strada una pericolosa tendenza che ha già colpito Chiara Appendino Sindaca di Torino che smentiva Chiara Appendino Sindaca Metropolitana di Torino, si tratta degli esponenti a 5Stelle che hanno doppie cariche, o doppie deleghe (c’è anche chi ne ha avute tre o quattro di deleghe, come la Favolosa Sindaca della Capitale) e che si trovano a volte, come assessore alla Cultura – ad esempio – a dover smentire le dichiarazioni del vicesindaco. Ad esempio.

Quindi ciò che si sa, lo scrive anche l’Huffington Post, sull’acquisto del Teatro Flaiano di Roma da parte di Beppe Grillo è questo: in un primo momento il vicesindaco Luca Bergamo aveva detto, “Sì, il teatro Flaiano riaprirà. Grillo ha acquisito la proprietà, o una parte della proprietà del teatro. E so che lì farà i suoi spettacoli. Di questo sono contento al di là della politica” più tardi però l’assessore alla Cultura del Comune di Roma Luca Bergamo aveva detto di non conoscere il proprietario del teatro e di avere letto alcune agenzie e quotidiani online che attribuivano “un significato alla parole da me pronunciate” (in veste di vicesindaco, ndr) “in risposta ad una domanda con cui mi veniva chiesto se fossi contento della riapertura del Teatro Flaiano e del fatto che Beppe Grillo ne fosse parte. Ho risposto basandomi sulle informazioni contenute nella domanda, non sulla conoscenza di altre notizie. Mia pare che si stia creando una cospicua confusione per cui chiarisco a scanso di equivoci. Non so di chi sia la proprietà del Flaiano, non conosco la programmazione del Teatro, sono contento che riapra perché è un bellissimo luogo e ricco di storia, mi piace il teatro di Beppe Grillo e dunque sarò contento di poter assistere a un suo spettacolo se decidesse di farne a Roma”.

Davvero questi questi politici son bravi soltanto a smentirsi l’un l’altro.




(6 ottobre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi