Pubblicità
12.9 C
Roma
9.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023
PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition
Pubblicità
Pubblicità
HomeCataniaCatania lungomare, Etna Comics e Stadio: Bianco, "Un'altra domenica vissuta piacevolmente"

Catania lungomare, Etna Comics e Stadio: Bianco, “Un’altra domenica vissuta piacevolmente”

Enzo Bianco Etna Comicsdi Gaiaitalia.com

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Sindaco ha voluto ringraziare personalmente i Marines di stanza a Sigonella e i giovani dell’associazione di volontariato Atlas che hanno ripulito la scogliera. Poi si è recato alla manifestazione alle Ciminiere che ha trasformato Catania nella capitale italiana del fumetto posando insieme ai variopinti cosplayers e nel pomeriggio allo Stadio ha assistito alla partita delle vecchie glorie rossazzurre “Con il Lungomare Liberato ed Etna comics quella di oggi a Catania, nonostante il cielo grigio, è stata un’altra domenica vissuta piacevolmente”. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco che si è recato a visitare entrambe le manifestazioni. Sul Lungomare si è soffermato a ringraziare i giovani dell’associazione di volontariato Atlas e il gruppo di Marines di stanza nella base Usa di Sigonella che hanno ripulito la Scogliera.

 

“Il loro lavoro – ha sottolineato Bianco – è importantissimo anche perché mette all’indice un comportamento estremamente negativo dei Catanesi. Esempi come quelli dei Marines e dei ragazzi della Atlas rappresentano un importante contributo per far crescere la nostra comunità sotto il profilo civile”. Nel corso della mattinata i militari – accompagnati dal responsabile della Comunicazione di Sigonella, Alberto Lunetta – e i volontari, hanno riempito ben 23 grandi sacchi neri per l’immondizia. Simone Dei Pieri, portavoce dell’associazione Atlas, ha poi lanciato un appello ai Catanesi perché tengano pulita la città. “Non abbiamo la presunzione – ha detto – di far passare quello di oggi come un intervento risolutivo, ma vogliamo richiamare l’attenzione di tutti quei cittadini che sono come bambini da educare e non riescono a gettare l’immondizia nei cestini, che abbiamo trovato vuoti, preferendo trasformare la nostra meravigliosa Scogliera in una discarica. E’ vergognoso e pensiamo che Catania meriti di meglio”.

 

Dopo la visita al Lungomare il sindaco Bianco si è recato a Etna Comics, affollatissima manifestazione che in questi giorni ha trasformato Catania nella capitale italiana del fumetto. Bianco, guidato da Antonio Mannino, direttore della kermesse, ha visitato i padiglioni delle Ciminiere in cui è ospitata la manifestazione che chiuderà i battenti stasera. Bianco, con il vicesindaco Marco Consoli, ha espresso apprezzamento per gli organizzatori che, in pochi anni, hanno trasformato l’iniziativa in un appuntamento importante per i giovani – e i meno giovani – non soltanto di tutta la Sicilia ma dell’intera Italia. Il Sindaco ha accettato di buon grado di posare con i variopinti cosplayers, i fan con indosso i costumi dei propri beniamini, che gli hanno chiesto di essere fotografati con lui e ha promesso una nuova visita, pomeridiana, alla manifestazione.

 

“Etna Comics – ha detto Bianco – fa bene al nostro turismo e alla reputazione della nostra città e soprattutto movimenta un target di visitatori, i giovani appassionati di fumetto, che trovano interessanti anche le altre attrattive offerte da Catania, dai suggestivi monumenti barocchi alla Movida”. Nel pomeriggio il Sindaco, con l’assessore allo Sport Valentina Scialfa, si è recato nello Stadio Angelo Massimino per assistere, nella “Giornata dell’orgoglio rossazzurro”, all’incontro tra vecchie glorie del Catania calcio promosso, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, dai tifosi della Curva Nord, sostenuti da altri gruppi. “Non potevo mancare – ha detto – perché sono convinto che tutti dobbiamo fare la nostra parte per rilanciare la squadra di calcio della città di Catania stringendoci attorno a essa”.

 

 

 

 

 

 

 

 

(5 giugno 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

In Evidenza