Home / Notizie / Arte / Pier Vittorio Tondelli, “Rimini” e “Camere separate”

Pier Vittorio Tondelli, “Rimini” e “Camere separate”

Pier-Vittorio-Tondelli-04di Gaiaitalia.com

 

 

 

 

 

Accusato di essere un libro commerciale e scritto su pressioni dell’editore, non è in realtà niente di tutto questo. Rimini è semplicemente un libro non riuscito, brutto – secondo noi – che ai tempo della sua uscita nel 1985 lasciò freddina la crtitica, ma anche il pubblico affezionato alle opere di Pier Vittorio Tondelli. Gliene procurò di nuovo: Rimini vendette centomila copie, ma la critica letteraria – quella stessa critica letteraria che oggi lo celebra come un capolavoro in occasione della ristampa decisa da Bompiani nel giugno del 2015 – lo stroncò. Secondo noi a ragione. La storia è debole, i personaggi prevedibili, ma “Rimini” va letto per le straordinarie capacità linguistiche di Pier Vittorio Tondelli che in questa sua avventura letteraria rimane impaludato in un conformismo narrativo che pensiamo, noi che lo conoscevamo personalmente, abbia lasciato sgomento anche lui.

 

Subito dopo “Rimini” uscì infatti quello straordinario romanzo che è “Camere Separate”, pieno di omaggi a Christopher Isherwood che Tondelli tanto amava, ma che per la ricchezza del linguaggio, la perfezione dello stile e della lingua, la forza emotiva e la storia che racconta, rimane secondo noi uno dei romanzi più belli scritti in Italia negli ultimi trent’anni.

 

Ve li consigliamo entrambi, se poi volete leggervi o rileggervi anche “Pao Pao” ed “Altri Libertini” (e perché no “Un Weekend Postmoderno”, che è la summa dell’attività giornalistica di Tondelli), avrete un quadro chiaro di uno degli scrittori più interessanti degli ultimi decenni, stroncato dall’Hiv troppo presto, ed ucciso post-mortem da coloro che ne edulcorano il pensiero, ne censurano la verve critica al vetriolo, lo convertono al cristianesimo e per ragioni puramente commerciali, ne edulcorano il messaggio con prefazioni e postfazioni di dubbio gusto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(29 settembre 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

“Ti facciamo abortire negra di m…”, l’allegra giovane coppia formata da lei e lui esempio di odio razzista

Share this on WhatsAppdi Giancarlo Grassi, twitter@gaiaitaliacom     Eccoli là sull’autobus a Rimini, in tempo di vacanze, lei 19enne, lui 22enne. Una mano si infila abile e silenziosa in una borsa e ne estrae un cellulare. La proprietaria, una donna africana che aspetta un bambino, se ne accorge e ...

Attentato a Barcellona: dodici morti e sessantaquattro feriti. Due arresti e due ricercati

Share this on WhatsAppdi G.G., twitter@gaiaitaliacom     (aggiornamento 17/08/2017, ore 20.00) Sono almeno dodici i morti nell’attentato islamista che ha colpito Barcellona attorno alle 17.00 del 17 agosto. Secondo alcune notizie i terroristi sarebbero asserragliati in un bar. Altre notizie smentiscono questa versione. I Mossos D’Esquadra riferiscono con un ...

Il PIL è aumentato “Perché ha fatto caldo”: Barbara Lezzi del M5S è da Premio Ignobel

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom   Lei è la “stellare” esponente del M5S Barbara Lezzi, profonda conoscitrice dell’economia e dei suoi meccanismi, deputata nel parlamento italiano per volere del Sacro Blog, l’ennesima miracolata per intenderci, che in mezzo alla calura ferragostiana, colta da subitaneo fragore neuronico dopo ...

Il “non sono razzista, la mia ragazza è straniera”, sostituisce l’obsoleto “ho tanti amici gay”

Share this on WhatsAppdi Il Capo, twitter@gaiaitaliacom     Un tempo erano di moda dire “Io non ho niente contro i gay, ho tanti amici gay“, specializzato nella locuzione il triste senatore Giovanardi così terrorizzato dall’idea di finire all’inferno che gli toccherà finirci sul serio; era come quando si diceva ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi