Pubblicità
sabato, Aprile 20, 2024
13.8 C
Roma
11.4 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeLa Pagina de La LuridaLa Lurida: Mo' dio mo' la Veronica che czi dàn solo un...

La Lurida: Mo’ dio mo’ la Veronica che czi dàn solo un milione e quattroczento mila euri al mese

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Veronica Lario 00di La Lurida  twitter@LaLurida

 

Son costernata e piangzente perchè davero non averczi la topa, quella origzinale, come natura te la crea, de le volte ti fa venire un po’ un canchero, perchè in questo momento nei confronti de la Veronica (la Veronica Lario, l’ex del Berlusca nazionale, quello che credendo di essere un politico e faczendolo credere a mezza Italia l’ha messo in quel posto anche a quel’altra metà che czi vuole un gzenio – e dei coglioni – per fare una roba così, che insomma dovrà tirar fuori 1 milione e 400mila euri per il mantenimento della sue ex moglie, Donna Veronica Lario che una volta ero anche bella), cz’ho un po’ di quel invidia che rischi che ti esplode il pancreas e le tette finte.

 

Lei ne voleva tre di milioni al mese, la Veronica, nella foto con gzentil filiola, che siam micca oche noialtre, mo’ il gziudice ha detto che un milionczino e qvattro va bene lo stesso, che quelle altre spesucczie che non riese a fare magari ne fa anche a meno, che son superfluitudini diczeva mia nonna, o può sempre chiedere un prestito a qvalcuno se non czi ‘riva a la fine del mese, che la fame – lo sapiam tutte, Veronica, micca sol io e tè che abbiam fatto tutte le guerre  – è una brutta cosa.

 

Alora buon pro czi facczia a la Veronica del milione e qvattro. E a noi che non cz’abiam gnente chi se ne frega. Io piutosto me la cuczivo col fil di ferro, mo’ dato che non è neanche mia…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(23 giugno 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2015 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE