Pubblicità
12.1 C
Roma
11.3 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeCopertinaRussia, ammazzano un prete che chiedeva la liberazione delle Pussy Riots

Russia, ammazzano un prete che chiedeva la liberazione delle Pussy Riots

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Putin Furiadi Federica

Il regime assassino voluto da Putin si dichiara sconcertato dall’uccisione di una prete di 75 anni che chiedeva ad alta voce la liberazione delle Pussy Riots e criticava ad altissima voce le gerarchie ortodosse corresponsabili della costruzione della nuova dittatura russa a marchio Putin.

La polizia ha incolpato dell’assassinio -natürlich- un giovane squilibrato con problemi mentali che il religioso aveva ospitato per tre giorni. Il giovane si trova all’ospedale dopo che si è auto-accoltellato (il termine funziona poco, ma lo utilizziamo apposta per sottolineare quanto poco crediamo alla versione ufficiale).

Il prete, che era fatto di una certa pasta diciamo, aveva passato buona parte della sua giovinezza in un gulag per essersi opposto alla dittatura sovietica, e guarda caso, uno squilibrato ora lo ammazza.

E’ difficile non essere d’accordo con il blogger russo Andrei Kouraiev, che ha scritto “Hanno ammazzato l’ultimo prete libero del patriarcato di Mosca“.

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2013
tutti i diritti risevati
riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LEGGI ANCHE