19.5 C
Roma
giovedì, Ottobre 21, 2021

Sul conflitto d’interessi il PD fa sul serio, lo dissero anche di D’Alema

Pierluigi Bersanidi Giovanna di Rosa

Dicono che Bersani stia facendo sul serio sul conflitto di interessi, lo dice l’Unità con una certa -tristemente conosciuta- enfasi, e lo scriveva ieri il quotidiano del PD, Europa.

Secondo il quotidiano fondato da Gramsci il PD “fa sul serio su materie come conflitto di interessi e incandidabilità e Berlusconi invoca la piazza”.

Pier Luigi Bersani ha messo nero su bianco la proposta del partito sul conflitto di interessi che abrogherebbe la legge Frattini del 2004 e introdurrebbe norme molto più restrittive.

Il testo, informa ancora l’Unità, prevede di ampliare le norme sul conflitto di interessi e sui controlli a tutti i titolari di cariche di governo, nelle Regioni e negli enti locali, ai componenti delle Autorità indipendenti ed estendere l’incompatibilità anche alla sola proprietà di imprese, azioni o quote di società.

La proposta di Bersani prevede anche più poteri di intervento all’Antitrust sui conflitti di interesse, il mandato irrevocabile a vendere per evitare la sanzione della decadenza, un nuovo sistema di sanzioni e di controllo applicabile anche alle cariche ricoperte attualmente, l’impossibilità per chi ha precedenti penali a sedere in Parlamento, nei consigli regionali, negli enti localie l’abbassare o eliminare i limiti di pena che danno luogo a incandidabilità.

Ora c’è solo da sperare che i risultati siano migliori di quelli che ottenne Massimo D’Alema con la famosa Bicamerale.

 

POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,687FansMi piace
2,381FollowerSegui
120IscrittiIscriviti

Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale

Rimani aggiornato sulle principali notizie e sulle nostre iniziative editoriali e culturali

Iscrivendoti, accetti di ricevere promozioni
(n.b. Non riceverete più di quattro newsletter mensili)
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: