Pubblicità
lunedì, Aprile 22, 2024
11.9 C
Roma
8.5 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomePoliticaItaliaSalvini, Il Grande Asfaltatore

Salvini, Il Grande Asfaltatore

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Giovanna Di Rosa

Matteo Salvini mastica amaro, e nasconde il suo fallimento continuo dietro le solite roboanti dichiarazioni tipo “A Milano non vinceremo, stravinceremo” e poi si vide come andò, e le sue proposte “autorevoli” che non hanno mai preso un voto in sei votazioni; ora che la quadra è trovata su Mattarella, il segretario sconfitto riesce a spaccare il centrodestra (cascando in tutte le trappole che Meloni gli ha teso) e deve giustificarsi.

Salvini piacciono le acrobazie verbali, ma ha poca memoria, si dimentica di quel che dice, e finisce sul Corriere con un “Non abbiamo messo veti nei confronti di nessuno”, ma per mettere veti non occorre verbalizzarli, basta mettere in campo tutte le proposte (im)possibili e bruciarle con altre proposte cinque minuti dopo. Salvini lo ha fatto per sei votazioni: lo ha fatto contro il Quirinale, contro Draghi, contro i suoi Governatori, contro Giorgetti, contro tutti.

Ecco dunque chiudersi l’epopea del Grande Asfaltatore, un politico che rade al suolo tutto ciò che tocca  e che ha perso tutte le elezioni possibili – a parte quelle Europee, successo che ha poi affogato in un mojito romagnolo – comprese quelle dei candidati esteri per i quali faceva il tifo: quando si dice il fiuto politico.

A poco a poco questa destra impreparata e cialtronesca scompare per autodissoluzione (Enrico Letta vince tacendo e cresce nei sondaggi) . Non è detto che il futuro riservi sorprese gradevoli. Certo è che se stanno pensando alla repubblica presidenziale hanno i mezzi per poterlo fare meglio.

 

(29 gennaio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

LEGGI ANCHE