Home / "Storie"... di Gianfranco Maccaferri

“Storie”… di Gianfranco Maccaferri

Le #Storie di Gianfranco Maccaferri: “Gli Occhi Neri di César”

di Gianfranco Maccaferri  twitter@gfm1803   Mi sveglio e faccio fatica ad aprire gli occhi, ma perché dovrei aprirli e iniziare la giornata? Sono ancora così stanco che voglio continuare a dormire. Mi giro su un fianco, ma avverto un dolore acuto al braccio. Sento due mani che mi prendono delicatamente per le spalle e mi rimettono sdraiato di schiena. Ma ...

Leggi Articolo »

Le “Storie di Gianfranco Maccaferri: “L’Orfanotrofio e la Fabbrica della Carta”

di Gianfranco Maccaferri  twitter@gfm1803   È probabile che qualcuno non ci creda, ma l’orfanotrofio dove io lavoro è molto bello, ha gli spazi giusti per ogni esigenza di crescita, tutto è in funzione del vivere in comune e del rispetto per ogni singola vita. La struttura ha sempre i soldi per tutto ciò che necessita, anche nei periodi di crisi ...

Leggi Articolo »

Le “Storie” di Gianfranco Maccaferri: “Il muro che mi separa da Isaac”

di Giancarlo Maccaferri  twitter@gfm1803   Disegno incessantemente un paesaggio onirico e ricco di particolari, poi lo devasto usando tinte forti sovrapposte, voglio che i colori si violentino. Non riesco a fare altro. Difficilmente uso il bianco, il suo significato non ha spazio nella mia mente. Il bianco è un colore inopportuno per un paesaggio abusato. Il blu è ovunque. Mi ...

Leggi Articolo »

Le “Storie” di Gianfranco Maccaferri: “Il giovane rom al mattino non bacia?”

di Gianfranco Maccaferri  twitter@gfm1803 Questa sera non avevo voglia di chiudermi dentro il dormitorio comunale, avevo la necessità di passeggiare, di stare fuori, di respirare all’aperto. Ho camminato senza saper dove andare, non avevo nessuna meta, volevo solo pensare a cosa fare dei prossimi giorni. Il tormento dei miei pensieri è mia moglie che, dopo essere stata il mio amore ...

Leggi Articolo »

Le “Storie” di Gianfranco Maccaferri: Sono un ventenne Rom e sono già vecchio

di Gianfranco Maccaferri twitter@gfm1803 Sono un ragazzo rom, ho solo vent’anni eppure io so di essere già vecchio. Anche specchiandomi nelle vetrine dei negozi, capisco quanto sono logoro. In certi periodi, per avere qualche soldo chiedo l’elemosina: mi siedo davanti ad una chiesa e pazientemente aspetto. Non mi vergogno di questo. Semplicemente chiedo se qualcuno mi vuole aiutare. In chiesa ...

Leggi Articolo »

Le “Storie” di Gianfranco Maccaferri: “Belle di Notte”

di Gianfranco Maccaferri  twitter@gfm1803 Sono tornato su ognuno dei miei passi. Ho cercato una a una le orme che avevo lasciato e ho ripercorso il viaggio fatto due anni fa alla ricerca di una vita migliore, di un’esistenza che mi doveva stupire, saziare, divertire in tutti i miei sensi, sbalordirmi ogni giorno. Una vita intensa che non sarebbe mai potuta ...

Leggi Articolo »

Le “Storie” di Gianfranco Maccaferri: “Se otto ore vi sembran poche”

di Gianfranco Maccaferri twitter@gfm1803 Le sei meno un quarto del mattino, il freddo mi fa tremare, cammino veloce verso l’ingresso della fabbrica dove lavoro oramai da tre mesi. Sono pochi quelli che hanno voglia anche solo di salutare. Le espressioni di tutti gli uomini che varcano il cancello sono devastate dall’orario impossibile, dal pensiero di ciò che accadrà nelle prossime ...

Leggi Articolo »

Le “Storie” di Gianfranco Maccaferri: “Tutto intorno a me è blu”

di Gianfranco Maccaferri twitter@gfm1803 Tutto intorno a me è blu cobalto. Io ho sempre vissuto tra i tanti blu che colorano le case del mio paese. Sono orgogliosamente un amazigh delle montagne del Rif. La mia medina azul si chiama Chefchaouen, un luogo magico che non ha una storia sola, ma tanti diversissimi passati, dipende da chi ascolti, da chi ...

Leggi Articolo »

Le “Storie” di Gianfranco Maccaferri: “Il muto di Leptis Magna”

di Gianfranco Maccaferri  twitter@gfm1803 Sono muto, questa è la mia caratteristica da quando sono nato. Tutti, da sempre, mi chiamano “il muto”. In realtà sarebbe bastata una piccola operazione quando ero piccolo e avrei potuto parlare come tutti. Ma io non avevo dei genitori, non li ho mai avuti e così il mio frenulo ha sempre tenuto la lingua quasi ...

Leggi Articolo »

“Storie”, di Gianfranco Maccaferri: Abbandonare i genitori alla solitudine della loro morale

di Gianfranco Maccaferri  twitter@gfm1803 Sono stanco per tutti i pensieri tristi di questi ultimi due giorni, ma sono felice perché questa sera mio fratello Abel mi ha raggiunto a Parigi dall’Italia e starà qui con me ad abitare. Lo proteggerò, farò in modo che viva sereno i suoi innamoramenti, i suoi amori! Farò in modo che tutti quei lividi, quelle ...

Leggi Articolo »

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi