Home / Copertina / Nasrin Sotoudeh, insignita del premio della Fondazione Right Livelihood (RLF), noto come il “Premio Nobel alternativo”

Nasrin Sotoudeh, insignita del premio della Fondazione Right Livelihood (RLF), noto come il “Premio Nobel alternativo”

di Ragazzi di Tehran #Iran twitter@gaiaitaliacom #NoPasdaran

 

L’avvocatessa per i diritti umani iraniana Nasrin Sotoudeh – attualmente imprigioniera in Iran – è stata insignita del premio della Fondazione Right Livelihood (RLF), noto come il “Premio Nobel alternativo”. Nato nel 1980, questo Premio è stato creato dal filantropo Jakob von Uexkull, per dare onore a coloro che si erano distinti per i loro meriti, ma non erano riusciti a conquistare il Nobel.

La RLF, ha deciso di premiare quest’anno la Sotoudeh, per “la sua lotta in favore dei valori dell’uguaglianza, della democrazia, della libertà e della giustizia”. Nella Repubblica Islamica, purtroppo, questi valori per cui Nasrin lotta da anni, vengono percepiti come pericolosi. Per questa ragione, nel marzo del 2019, Nasrin Sotoudeh è stata condannata a 33 anni di carcere e 149 frustate, con l’accusa di aver messo in pericolo la “sicurezza nazionale”. Sentenza che si aggiunge a quella emessa contro di lei nel 2016, con simili motivazioni, che prevedeva altri cinque anni di carcere.

In anno nella tristemente nota prigione di Evin, Nasrin Sotoudeh non si è arresa e ha continuato la sua lotta, anche contro la degradante situazione dei prigionieri iraniani di fronte all’emergenza Coronavirus. Recentemente, la Sotoudeh ha portato avanti un lungo sciopero della fame – che l’ha costretta anche al ricovero – per protestare contro le persecuzioni del regime nei confronti della sua famiglia (le forze di sicurezza hanno arrestato la figlia, senza precise accuse, nell’agosto del 2020).

Purtroppo, ad oggi, l’Italia resta uno dei pochi Paesi europei rimasto totalmente silente sul caso Nasrin Sotoudeh. Altri Paesi, tra cui la Francia e la Germania, hanno fatto sentire forte la loro voce per condannare i costanti abusi dei diritti umani da parte della Repubblica Islamica dell’Iran.

 

(6 ottobre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi