Home / Copertina / L’Iran impicca pubblicamente un uomo accusato di omosessualità

L’Iran impicca pubblicamente un uomo accusato di omosessualità

di Paolo M. Minciotti #Iran twitter@gaiaitaliacomlo #LGBTI

 

 

Grazie a I Ragazzi di Tehran siamo informati che il 20 dicembre 2018 l’Iran ha pubblicamente impiccato un uomo accusato di omosessualità (qui la notizia in inglese). La notizia è trapelata pochi giorni fa ed è stata confermata dall’agenzia ISNA.

L’impiccagione è avvenuta nella località di Kazeroon ed è una delle tante manifestazioni di abusi sui diritti degli esseri umani che vengono perpetrati nella Teocrazia degli Ayatollah che tanto piace al M5S ed ai figlioli di Putin del pentaleghismo al governo.

In Iran l’omosessualità è punita con la morte, al contrario della pedofilia, legalizzata da uno stato di pazzi furiosi che permette il matrimonio di adulti con bambine di 10 anni e spesso, per evitare la pena di morte, in una perversa confusione tra identità di genere ed orientamento sessuale, la barbara teocrazia al potere obbliga gay e lesbiche al cambio di sesso, a spese dello stato, con la promessa di una vita normale che di fatto non si realizza mai, essendo le persone transessuali costrette scientemente a vivere ai margini della società senza più nessun contatto con le famiglie d’origine.

 





 

(29 gennaio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 


 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi