Home / Rubriche / I Ragazzi di Tehran / Ragazzi di Tehran: Ecco perché Mogherini in Iran ha umiliato se stessa e tutta l’UE

Ragazzi di Tehran: Ecco perché Mogherini in Iran ha umiliato se stessa e tutta l’UE

di Ragazzi di Tehran, twitter@RagazzidiTehran

 

 

Il 5 agosto scorso, l’Alto Rappresentante per la Politica Estera UE, Federica Mogherini, si è recata a Teheran per la cerimonia di insediamento del Presidente Rouhani, in seguito alla vittoria delle elezioni presidenziali.

In quella occasione, Mogherini si è presentata a Teheran completa di velo di regime ed è stata oggetto di numerosi selfie all’interno del Parlamento iraniano. Selfie che hanno creato problemi agli stessi parlamentari iraniani, accusati ora di non aver mantenuto un comportamento “halal”, ovvero adeguato ai precetti islamici.

In seguito alla visita di Mogherini in Iran, l’ufficio della rappresentante UE ha rilasciato un comunicato stampa, sottolineando che al centro delle discussioni tra la stessa Mogherini e i rappresentanti iraniani, in primis Zarif, c’è stata la cooperazione bilaterale, le risoluzione dei conflitti esterni e il miglioramento della cooperazione regionale.



Purtroppo, neanche una parola è stata detta non solo sul ruolo del regime iraniano nell’amplificazione delle crisi regionali – e non solo – ma anche sull’abuso dei diritti umani in Iran. Tutto questo mentre, nelle stesse ore, Hassan Rouhani presentava un Governo senza donne, il Venezuela di Maduro – condannato dalla UE reprimeva le proteste di piazza con il sostegno di Teheran – e l’attivista iraniana Atena Daemi, in carcere da mesi per le sue proteste pacifiche, veniva accusata di nuovi crimini da parte del regime clericale.

Diventando mero soggetto di selfie da parte di decine di parlamentari (tutti maschi) iraniani, l’Alto Rappresentante UE non ha affatto contribuito allo sviluppo positivo delle relazioni internazionali, ma ha meramente reso se stessa un oggetto da esposizione, contribuendo a rafforzare le basi misognine e razziste della Repubblica Islamica.

L’Occidente non dovrebbe andarne troppo fiero.

 

Link:

https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-Homepage/30774/mogherini-iran-inauguration-ceremony-president-rouhani_fr

http://samuelkub.blogspot.it/2017/08/iran-new-charges-brought-against-atena.html

 





(7 agosto 2017)

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

Comments

comments

gaiaitalia.com

x

Check Also

Il PIL è aumentato “Perché ha fatto caldo”: Barbara Lezzi del M5S è da Premio Ignobel

Share this on WhatsAppdi Giovanna Di Rosa, twitter@gaiaitaliacom   Lei è la “stellare” esponente del M5S Barbara Lezzi, profonda conoscitrice dell’economia e dei suoi meccanismi, deputata nel parlamento italiano per volere del Sacro Blog, l’ennesima miracolata per intenderci, che in mezzo alla calura ferragostiana, colta da subitaneo fragore neuronico dopo ...

Il “non sono razzista, la mia ragazza è straniera”, sostituisce l’obsoleto “ho tanti amici gay”

Share this on WhatsAppdi Il Capo, twitter@gaiaitaliacom     Un tempo erano di moda dire “Io non ho niente contro i gay, ho tanti amici gay“, specializzato nella locuzione il triste senatore Giovanardi così terrorizzato dall’idea di finire all’inferno che gli toccherà finirci sul serio; era come quando si diceva ...

Angelino Alfano si assume il merito della crescita del PIL: “Abbiamo garantito stabilità”

Share this on WhatsAppdi Daniele Santi, twitter@gaiaitaliacom     La crescita (inaspettata!) del PIL ha già un “padrone”: è Angelino Alfano. Il ministro degli Esteri più disastroso della storia recente d’Italia, si è infatti assunto la paternità della crescita del PIL, crescita inaspettata che ha stupito persino il governo, perché ...

Reggio Emilia, cinghiate e calci alla figlia che non ha preparato la cena: denunciato dai carabinieri

Share this on WhatsAppdi Gaiaitalia.com, #ReggioEmilia     Rientrato a casa con la luna storta ha preso a cinghiate la figlia non ancora 18enne “colpevole” di non avergli preparato la cena. E’ l’ennesimo grave episodio di violenza in famiglia, consumatosi ieri sera in un’abitazione di un comune della Val d’Enza, ...

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi