Home / I Ragazzi di Tehran / Ragazzi di Tehran: non dimenticare il massacro dell’Amia, non dimenticare il terrorismo iraniano

Ragazzi di Tehran: non dimenticare il massacro dell’Amia, non dimenticare il terrorismo iraniano

di Ragazzi di Tehran, twitter@RagazzidiTehran

 

 

 

Era il 18 luglio del 1994 quando, obbedendo al regime iraniano, il gruppo terrorista libanese Hezbollah – mera emanazione dei Pasdaran – fece saltare in aria il centro ebraico AMIA di Buenos Aires.

Quel giorno, sul terreno restarono oltre 80 civili, periti senza alcuna responsabilità diretta, vittime unicamente della furia omicida della Repubblica Islamica dell’Iran. Per quel terribile attentato, l’Interpol emise mandati di cattura contro esponenti di primo piano del regime iraniano, tra cui l’allora ministro dell’intelligence Fallahian, l’ex attache culturale iraniano in Argentina Rabbani e addirittura l’allora Presidente iraniano Rafsanjani (recentemente deceduto).

Purtroppo, nessuno di questi criminali ha mai scontato la giusta pena che meritava. Non solo perché l’Interpol non è mai stato in grado di catturarli, ma anche perché alcuni Governi argentini, hanno segretamente negoziato accordi con Teheran per mettere tutto a tacere.

Qui, basti ricordare gli accordi tra il regime iraniano e l’ex Presidentessa argentina Christina Kirchner. Accordi che hanno lasciato sulla loro strada anche una scia di sangue: quello del Procuratore argentino Alberto Nisman, ucciso proprio il giorno prima di testimoniare davanti al Parlamento argentino, contro la Presidentessa Kirchner e i suoi rapporti con Teheran.



Passano gli anni, ma la natura del regime iraniano non cambia. Cosi come non cambia il sostegno, sempre maggiore, che i leader khomeinisti garantiscono ai peggiori gruppi terroristici nel mondo, siano essi sciiti o sunniti (tra cui anche al-Qaeda).

Tutto questo con un solo obiettivo: generare instabilità, diffondere lo sciismo doudecimano khomenista e garantire la sopravvivenza della Velayat-e Faqih. Una garanzia oggi fornita, purtroppo, anche da troppi leader Occidentali, pronti ad elogiare il regime iraniano in nome del dio denaro…




 

(18 luglio 2017)

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi