Home / Copertina / Ragazzi di Tehran, la petizione contro l’Ambasciata d’Italia in Iran che imbarazza la Farnesina

Ragazzi di Tehran, la petizione contro l’Ambasciata d’Italia in Iran che imbarazza la Farnesina

di Ragazzi di Tehran  twitter@RagazzidiTehran

 

 

 

 

Gira una petizione su Change.org che, se risultasse veritiera, sarebbe davvero più che imbarazzante. Oltre che grave. La petizione, pubblicata da iraniani, lancia delle accuse gravissime al personale dell’Ambasciata d’Italia a Teheran.

Secondo quanto riportato, gli iraniani interessati a ricevere un permesso per viaggiare in Italia, sono costretti a pagare tra i 150 e i 900 euro al mercato nero, solamente per ricevere un appuntamento in Ambasciata. Senza questo pagamento, addirittura, è impossibile essere ricevuti presso la rappresentanza diplomatica italiana in Iran.

Precisiamo che non sappiamo, chiaramente, se queste accuse sono vere o false. Sappiamo solamente che la petizione lanciata su Change.org ha già raccolto oltre 1000 firme e che i commenti scritti sotto la petizione sono davvero imbarazzanti.

Una tale Soudabe Mousavi di Teheran, dichiara di aver dovuto pagare 200 euro al mercato nero per ricevere un appuntamento e 60 euro in Ambasciata per il visto. Peggio, un tale Giovanni Lario, addirittura, scrive di essere stato stagista presso l’Ambasciata d’Italia a Teheran e di aver “provato una vergogna incredibile”. Davanti alle sue lamentele e la richiesta di spiegazioni ai diplomatici italiani, gli è stato risposto di “farsi gli affari suoi”.

Ricordiamo che, solamente pochi mesi fa, il Ministro degli Esteri Alfano ha inviato una missione investigativa al consolato italiano ad Erbil, per verificare le accuse di vendita illecita di visti per entrare in Italia. Se anche le accuse contro l’Ambasciata italiana a Teheran fossero confermate, la questione diventerebbe estremamente imbarazzante per la Farnesina.

Ci auguriamo chiaramente che le accuse si rivelino infondate, ma soprattutto che il Ministero degli Esteri italiano intervenga il prima possibile per verificare quanto accade a Teheran.

 

Link:

https://www.change.org/p/chevergogna-stop-italian-embassy-in-iran-from-selling-visa-appointments-in-black-market

http://www.huffingtonpost.it/2017/02/28/visti-iraq-farnesina_n_15065952.html

 

 

 

(5 giugno 2017)

 




 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: