Home / Coherentia et honestate / Francesca Benevento e le insignificanti “supposizioni” su vaccini e lobbisti che è “molto importante” che lei faccia

Francesca Benevento e le insignificanti “supposizioni” su vaccini e lobbisti che è “molto importante” che lei faccia

di Giovanna Di Rosa

 

 

 

 

 

 

Francesca Benevento è un altro genio della politica, uno dei tanti partoriti dal M5S, ed è capogruppo al Municipio XII di Roma per il partito del Sacro Blog del Vate, quello stesso vate che Benevento non pensava di sbugiardare – diceva ieri il Grillico Capo che il M5S “non è contro i vaccini ” – con un post sulla sua pagina ufficiale Facebook che l’ha esposta al pubblico ludibrio.

Nel post, che trovate qui sotto, Francesca Benevento parla di “aver sentito parlare” di relazione tra vaccini ed autismo ed afferma di non “conoscere la verità”, quindi se ne inventa una. La sua. Sgrammaticando qua e là l’improbabile politica a 5Stelle capogruppo M5S al Municipio XII parla di un politico lobbista del PD pro-case farmaceutiche “supponendo” che fosse proprio quello, cioè un ex candidato sindaco PD a Surmona [sic] nel 2013, ed elenca tutta una serie di cose che il politico ex candidato sindaco PD a Surmona [sic], in quel momento lobbista, avrebbe fatto e detto per promuovere la sua azione di lobby a favore di vaccini e case farmaceutiche. Benevento naturalmente non sa nulla di certo, si limita a “supporre” e a straparlare di vaccini, Lorenzin e tumori al collo dell’utero citando il non meglio identificato politico PD che voleva suggerire di estendere il vaccino “anche agli uomini,  poiché portatori della malattia nei rapporti gay”. Ora è noto a tutti, supponiamo, che gli uomini hanno l’utero e si trasmettono il cancro al collo dell’utero nei rapporti gay. Se non fosse noto Francesca Benevento ci ha reso edotti, dobbiamo esserle grati. Non dice che si tratta di Papilloma Virus, scriverlo tutto d’un fiato sarebbe troppo per lei, soprattutto dopo la castroneria sulla “malattia nei rapporti gay”.

Sempre riferendosi al presunto politico PD ex candidato sindaco a Surmona [sic] nel 2013 aggiunge, per chiudere il suo favoloso post, di averlo sentito dichiarare di “lavorare in sinergia con una casa editrice di Parigi (RTE o qualcosa del genere) che si occupava di pubblicazioni su riviste scientifiche”.

 

 

Ecco in poche righe il pressapochismo a 5Stelle, il trionfo del complottismo, l’imbecillità eletta a forza di governo, la supposizione (e la supponenza) come verità, l’inconsistenza politica e la pochezza culturale trionfare sulla pagina Facebook della buona Benevento che si è presa la briga di prendere a prestito una “supponiamo” frase di Gandhi ignorando completamente il contesto nel quale il Mahatma “supponiamo” l’abbia pronunciata: “Qualsiasi cosa tu faccia sarà insignificante, ma è molto importante che tu lo faccia”. Decontestualizzando il saggio consiglio, e dimostrando di non avere capito nulla di ciò che significa, Francesca Benevento “suppone” di aver letto Gandhi alla lettera. Le disgrazie non vengono mai sole.

P.S. Benevento La Grande ha naturalmente tolto l’infelicissimo post un paio d’ore dopo la pubblicazione del nostro articolo.

 




 

(21 aprile 2017)

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

 

Comments

comments

gaiaitalia.com

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi