Home / Copertina / Ragazzi di Tehran: narcotrafficanti iraniani arrestati ad Arezzo. Dietro di loro l’ombra dei Pasdaran?

Ragazzi di Tehran: narcotrafficanti iraniani arrestati ad Arezzo. Dietro di loro l’ombra dei Pasdaran?

di Ragazzi di Tehran  twitter@RagazzidiTehran

 

 

 

 

Una notizia importante arriva da Arezzo, in Toscana. Qui, infatti, i carabinieri hanno sgominato una banda di narcotrafficanti, guidata da iraniani e che includeva degli iracheni (9 iracheni sono stati arrestati). In particolare, è stato arrestato un latitante iraniano che, apparentemente si occupava di commercio di abbigliamento, ma in realtà era a capo di un’organizzazione che tra Italia e Iran importava oppio da rivendere sul mercato. Quest’organizzazione, si badi bene, aveva come acquirenti e rivenditori dell’oppio solamente degli iraniani. Una volta arrivato in mano iraniana l’oppio era quindi rivenduto alle organizzazioni criminali italiane.

 

Perché questa notizia è importante? Perché questa storia potrebbe nascondere una parola chiave: “Pasdaran”. Come dimostrato dal Dipartimento di Stato americano, infatti, se con una mano il regime iraniano fa vedere al mondo di combattere il traffico di droga, con l’altra lo alimenta.

 

A guidare il traffico di droga per il regime iraniano, in particolare, sono due organizzazioni: Hezbollah e la Forza Quds. Hezbollah, organizzazione terrorista libanese, come noto mantiene un mercato di traffico di droga, particolarmente attivo nel continente americano, soprattutto nella tri-border area, tra Paraguay, Argentina e Brasile. In questa regione, Hezbollah usa proprio le comunità sciite libanesi come agenti locali per il traffico di droga. Non solo: come dimostrato dagli arresti compiuti in Francia lo scorso anno, agenti di Hezbollah trafficano droga anche in Europa.

 

Per quanto concerne la Forza Quds, comandata dal Generale Qassem Soleimani, si tratta di un’unità speciale dei Pasdaran, adibita all’esportazione della rivoluzione khomeinista all’estero. Nel marzo del 2012, il Dipartimento di Stato americano mise un comandante della Forza Quds, tale Gholamreza Baghban, nella lista delle persone sottoposte a sanzioni per narcotraffico. Cosi facendo, per la prima volta, gli Stati Uniti dimostrarono il ruolo dei Pasdaran nel traffico di droga.

 

Ovviamente, vale per Hezbollah quanto per i Pasdaran, questo traffico di droga è finalizzato a sostenere le attività militari del regime iraniano, sia per quanto concerne il terrorismo internazionale che i conflitti (soprattutto la Siria).

 

Ecco perché sarebbe interessante e utile sapere se, coloro che sono stati fermati nell’operazione di Arezzo, sono legati a gruppi paramilitari sciiti in Iran o altrove. L’arresto di nove iracheni, quindi, rende il tutto ancora più interessante e importante: se venisse confermato che questi iracheni sono di fede mussulmano sciita, si potrebbe dimostrare come Teheran si stia servendo anche delle ramificazioni legate ai gruppi paramilitari iracheni sotto il suo controllo, per amplificare la sua rete di narcotrafficanti.

 




 

Link:

 

http://www.secoloditalia.it/2017/03/arezzo-importavano-oppio-grezzo-dalliran-sgominata-banda-di-narcos/

https://www.memri.org/reports/hizbullahs-international-drug-network-preoccupies-europe

https://www.treasury.gov/press-center/press-releases/Pages/tg1444.aspx

 

 

 

(13 marzo 2017)

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi