Home / Copertina / Ragazzi di Tehran: Rappresentante di Abu Mazen, “Ben vengano accoltellamenti e investimenti di civili con le auto”

Ragazzi di Tehran: Rappresentante di Abu Mazen, “Ben vengano accoltellamenti e investimenti di civili con le auto”

di Ragazzi di Tehran  twitter@RagazzidiTehran

 

 

 

 

 

Nel mese di febbraio, il regime iraniano ha tenuto a Teheran la cosiddetta “Sesta Conferenza Internazionale in sostegno dell’Intifada Palestinese”.

 

Neanche a dirlo, più che parlare di come far ottenere ai Palestinesi uno Stato, si è parlato di come distruggere Israele. Khamenei ha espressamente dichiarato che Israele è un “tumore maligno”, e invitato gli oratori ad usare come “cura” una “guerra santa” contro “il regime sionista”. Rouhani, da parte sua, ha descritto Israele come unfake regimee ha elogiato le parole della Guida Suprema (alla faccia della moderazione).

 

In quell’occasione, diversi degli ospiti presenti, tra cui leader terroristi di Hamas, di Hezbollah e della Jihad Islamica, hanno rilasciato interviste televisive. Tra coloro che hanno parlato, c’era anche Salah al-Zawawi, membro dell’OLP e “Ambasciatore” della Palestina in Iran. In altre parole, un diretto inviato di Abu Mazen, presidente dell’ANP e anch’egli – come Rouhani – internazionalmente visto come un moderato.

 

Mentre Abu Mazen in inglese parla di pace e predica la non violenza, a contraddirlo in arabo non sono soltanto i suoi rappresentanti a Ramallah, ma anche quelli nel mondo. Cosi, davanti alle telecamere, Salah al-Zawawi ha affermato che, in nome della liberazione della Palestina, qualsiasi metodo di lotta è accettabile. Quindi anche gli investimenti di civili con le auto, gli accoltellamenti e il lancio di razzi. In questo modo, ha detto testualmente Salah al-Zawawi, “libereremo la Palestina dal fiume Giordano al Mar Mediterraneo” (avrebbe fatto meglio a dire “Cancelleremo Israele”, almeno per chiarezza). Come se non bastasse, il rappresentante di Abu Mazen a Teheran ha aggiunto che, tutti gli accordi firmati tra OLP e Israele negli anni ’90, sono da considerarsi come “falliti”.




Tutto questo alla faccia del moderatismo e delle prediche sulla necessità di “Due Stati per Due Popoli”…

 

Link:

 

https://newsline.com/plo-envoy-to-tehran-calls-for-stabbing-vehicular-and-rocket-attacks-against-israel/

http://www.equalityitalia.it/blog-post/iran-alla-conferenza-sostegno-allintifada-khamenei-chiama-israele-cancro-invoca-la-guerra-santa

 

 

 

(6 marzo 2017)

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi