Home / Copertina / Ragazzi di Tehran, libero con la condizionale il fisico nucleare Omid Kokabee

Ragazzi di Tehran, libero con la condizionale il fisico nucleare Omid Kokabee

Omid Kokabee 02di Ragazzi di Tehran  twitter@RagazzidiTehran

 

 

 

 

 

 

 

 

Omid Kokabee, il fisico iraniano arrestato nel 2011 per aver rifiutato di collaborare al programma nucleare del regime, è stato rilasciato il 29 agosto scorso. Omid, studente iraniano trasferitosi in Texas, era stato arrestato all’aeroporto di Teheran dopo una breve visita alla famiglia in Iran. Contro di lui, pur senza prove concrete, era stata avanzata l’accusa di “collaborazione con un Paese nemico”. Una accusa giudicata infondata dalla stessa Corte Suprema iraniana.

 

Sono stati cinque anni di battaglie internazionali. Battaglie che hanno visto scendere al fianco del giovane fisico nucleare persino la prestigiosa rivista Nature, ove 18 premi Nobel per la fisica avevano scritto una lettera aperta a Khamenei chiedendo l’immediato rilascio di Omid.

 

Purtroppo Omid non è stato rilasciato subito. Al contrario, nonostante le sue pessime condizioni di salute, è stato tenuto in carcere senza prove concrete per ben cinque anni. Una prigionia continuata anche dopo la scoperta di un cancro ai reni di Omid. Invece di liberarlo immediatamente e trasferirlo in ospedale, il regime ha continuato a negare il rilascio. Alla fin, nell’aprile scorso – quando Omid era quasi vicino alla morte –  la Procura si è arresta e ha permesso il trasferimento in una struttura ospedaliera ove Omid è stato operato d’urgenza per la rimozione di un rene.

Il rilascio di Omid è certo una buona notizia, ma non deve far credere che la battaglia per la sua liberazione sia terminata. Omid, infatti, è stato rilasciato sulla condizionale e questo significa che il regime concretamente lo tiene sotto stretta osservazione, pronto a risbatterlo in prigione non appena l’attenzione mediatica sul suo caso sarà terminata. La sua pena, infatti, è stata solo sospesa e questo la dice lunga sulle reali intenzioni dei Pasdaran.

 

In Italia, lo ricordiamo, il caso di Omid Kokabee e’ stato denunciato soprattutto dall’ONG radicale Nessuno Tocchi Caino che, per la liberazione dello scienziato iraniano, ha lanciato una pubblica campagna nel settembre del 2015.

 

 

Fonti:

https://www.iranhumanrights.org/2016/08/omid-kokabee-released/

http://www.nature.com/news/iran-releases-physicist-after-five-years-in-jail-1.20505

https://twitter.com/HandsOffCain_It/status/641676232040534016?ref_src=twsrc%5Etfw

https://nopasdaran2.wordpress.com/2016/05/26/iran-omid-kokabee-rilasciato-cauzione-regime-repressioni-nucleare-pasdaran/

https://www.gaiaitalia.com/2016/04/18/i-ragazzi-di-tehran-omid-kokabee-ha-il-cancro-e-il-regime-assassino-non-vuole-liberarlo/

 

 

 

 

 

(5 settembre 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Comments

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi