Da non perdere
Home / Copertina / Ragazzi di Tehran, 2mila giorni dalla detenzione (senza processo) dei leader dell’Onda Verde
Trilab Hair Shop <b>Prodotti Kerastase Online.</b> Approfitta Ora - <b>Sconti fino al 50%!</b>

Ragazzi di Tehran, 2mila giorni dalla detenzione (senza processo) dei leader dell’Onda Verde

Iran Onda Verdedi Ragazzi di Tehran  twitter@RagazzidiTehran

 

 

 

 

 

 

 

 

Duemila giorni! E’ questo il tempo che è passato da quando il regime iraniano ha costretto agli arresti domiciliari i tre leader dell’Onda Verde, Mir Hossein Mousavi, sua moglie Zahra Rahnavard e Mehdi Karroubi.  Vogliamo ricordare che questi tre leader politici, sono detenuti senza neanche aver mai avuto la formalizzazione delle accuse nei loro confronti, senza mai aver subito un processo e senza mai aver avuto la possibilità di difendersi pubblicamente.

 

L’Onda Verde, vogliamo ricordarlo, fu quel movimento di protesta popolare che attraversò l’Iran tra il 2009 e il 2011, dopo la falsata rielezione alla Presidenza dell’Iran di Mahmoud Ahmadinejad. Una protesta popolare che ha anticipato di parecchio le cosiddette Primavere Arabe, ma che è stata totalmente abbandonata da parte dell’Occidente. Un abbandono che è costato la repressione del movimento e la morte di decine e decine di coraggiosi attivisti democratici.

Ovviamente, il regime iraniano non chiama il Movimento dell’Onda Verde un movimento di protesta popolare. Per Teheran si tratta di facinorosi che hanno messo loro stessi al servizio dei nemici esterni e della “sedizione” (in termini islamici lafitna”). Per questo, non soltanto i tre leader del movimento di protesta sono detenuti senza processo, ma Khamenei ha espressamente vietato ai membri dell’establishment iraniano ogni contatto con i “traditori”.

 

Proprio mentre Mogherini apre al negoziato sui diritti umani con il regime iraniano, il Segretario del Consiglio per i Diritti Umani dell’Iran, Mohammad Javad Larijani, ha ribadito che Mousavi, la Rahnavard e Karroubi devono essere duramente puniti per la loro “ribellione”. Nel pieno silenzio delle autorità europee, Larijani ha ribadito che i tre devono essere sottoposti a speciali restrizioni e devono essere privati dei loro diritti sociali.

 

Nel frattempo, incontrando i suoi figli, la coraggiosa Zahra Rahnavard ha ribadito che “anche se passassero duemila anni, ella non avrà altro desiderio che la dignità e la libertà per tutto il popolo iraniano.

 

 

Fonti:

http://www.isna.ir/news/95050105381/%D9%82%D8%B5%D8%A7%D8%B5-%D8%AD%D9%82-%D9%85%D8%B1%D8%AF%D9%85-%D8%A7%D8%B3%D8%AA-%D9%86%D9%87-%D8%AD%D9%82-%D8%AD%DA%A9%D9%88%D9%85%D8%AA-%D9%BE%D8%B1%D9%88%D9%86%D8%AF%D9%87-%D9%85%D8%A7-%D8%AF%D8%B1-%D8%AD%D9%82%D9%88%D9%82-%D8%A8%D8%B4%D8%B1-%D8%A7%D9%81%D8%AA%D8%AE%D8%A7%D8%B1-%D8%A2%D9%85%DB%8C%D8%B2

 

http://kaleme.com/1395/05/14/klm-247298/?theme=new

 

 

 

 

 

 

 

 

(8 agosto 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata
Trilab Hair Shop <b>Prodotti Kerastase Online.</b> Approfitta Ora - <b>Sconti fino al 50%!</b>

 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi