Pubblicità
martedì, Aprile 23, 2024
12.7 C
Roma
5.5 C
Milano
Pubblicità
PubblicitàBritish School Banner 2023

POLITICA

PubblicitàLancio Master 2023 Limited Edition

ESTERI

Pubblicità
Pubblicità
HomeNotizieCome se fosse una cosa seriaGli organizzatori dei Gay Pride sono dei benefattori: danno visibilità a Giovanardi,...

Gli organizzatori dei Gay Pride sono dei benefattori: danno visibilità a Giovanardi, lui non ringrazia, si incazza

GAIAITALIA.COM NOTIZIE anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Giovanardi 00di Iosonodio

Puntualmente, ad ogni vigilia di Gay Pride, l’ex invisibile Ministro della Famiglia, quel Carlo Giovanardi capace di radunare una ventina di persone e un cane ad Imola qualche settimana fa, trova finalmente modo di dare un po’ di visibilità alla sua incapacità politica.

Giovanardi ha definito il Gay Pride una manifestazione “sguaiata, irriguardosa ed offensiva negli slogan e nei comportamenti nei confronti della Chiesa e dei cattolici”.

Le sue dichiarazioni invece sono offensive dell’umana intelligenza e del concetto di democrazia che l’ex Ministro tanto si onora di difendere.

Ed in chiusura di articolo ricordiamo che quando furono i ministri del centrodestra Giorgia Meloni e Gianfranco Rotondi (a convegni preparatori per il Gay Pride di Genova), strumentalmente, (come quelli di centrosinistra), Giovanardi se ne stette zitto.

Perché una cosa sono le opinioni, un’altra la poltrona.

In più dato che l’unica cosa che da visibilità a Giovanardi sono i Gay Pride e gli attacchi alle persone LGTB, dovrebbe almeno ringraziare che esistano, invece non lo fa.

Che ingratitudine.

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com
tutti i diritti riservati

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

LEGGI ANCHE