Home / Interviste / Roman Volley, quando essere gay e fare sport cambia la società

Roman Volley, quando essere gay e fare sport cambia la società

Volleydi Maximiliano Calvo

“La cultura dello sport da sempre insegna la tolleranza ed il rispetto verso gli altri e verso noi stessi. Sport significa divertimento, collaborazione, condivisione, solidarietà, cultura: potenti strumenti per la costruzione di una coscienza sociale e civile che sono il terreno più fertile per il superamento dei pregiudizi, delle prevaricazioni e delle discriminazioni di ogni tipo. Questa è la Roman Volley, la prima associazione gay di pallavolo della Capitale”.

Sono le parole che appaiono sul sito ufficiale di Roman Volley, la prima associazione sportiva apertamente gay di Roma, dedicata alla pallavolo, che con le proprie squadre sta ottenendo risultati lusinghieri anche sul piano agonistico. Abbiamo parlato con il presidente Giovanni Vidili.

L’intervista:

Roman Volley è la prima associazione gay di pallavolo di Roma, ma prima di tutto è una squadra che vince. Un po’ di storia?

Una storia molto semplice: nel 2004 un gruppo di amici con una passione comune, quella per la pallavolo, si riunisce tutte le domeniche per giocare. L’idea era quella di partecipare ai vari tornei del circuito GBLT europeo. Il primo di questi è quello di Francoforte in cui si vincerà la medaglia d’oro. L’anno seguente nasce il “progetto RoMan Volley”, la prima associazione di pallavolo gay di Roma. Nel gruppo di amici fondatori della RoMan c’è Gianni Fiorentino che sarà anche il presidente fino al 2011. Da quella prima squadra composta da una decina di amici, la RoMan cresce, si iscrive al campionato FIPAV e oggi milita in prima Divisione, nelle tre edizioni degli Eurogames a cui ha preso parte (Utrect, Anversa, Barcellona) è sempre arrivata a vincere la medaglia d’oro al livello A o B+, proclamandosi Campione d’Europa, anche nella scorsa edizione 2012 a Budapest. Oggi le squadre sono diventate 6 e gli associati 120.

La vostra presenza è utilissima nel panorama sportivo italiano. Come venite accolti negli incontri con altre squadre?

Da parte degli avversari c’è rispetto. Non abbiamo mai segnalato episodi di discriminazione da parte delle altre squadre. Sul campo la competizione è forte e chi incontra la RoMan sa che deve combattere e sudare per vincere

Siete una squadra di Prima Divisione, è già un grande risultato, ma sicuramente ne aspettate altri…

Quest’anno le squadre iscritte ai campionati FIPAV saranno due, una in prima e una in terza. L’obbiettivo è una doppia promozione con il sogno di portare la RoMan in serie D.

La RoMan Volley vince il torneo 1th Omphalos Tournament nel livello A svolto a Perugia sabato 16 Novembre. Raccontatevi ai nostri lettori attraverso questa notizia…

È stata la prima edizione del torneo di Perugia  a cui partecipavano squadre provenienti da tutta Italia. La RoMan era iscritta in tutti i 3 livelli ed ha vinto il torneo di Livello A, il principale. I tornei del circuito GLBT sono sempre molto frequentati vengono persone da tutta Europa e per 3 giorni si vive un’aria di festa e l’atmosfera è rilassata, ma il sabato durante le gare nessuno si risparmia e tutti vogliono vincere. Il complimento che più ci ha fatto piacere dagli organizzatori del torneo è che noi della RoMan mettiamo in campo tanta grinta anche a costo di tornare malconci, come i 5 infortunati di questo torneo.Roman Volley Logo

Essere attivi come Roman Volley è probabilmente assai più politicamente utile di molte parate, proclami o grida. Siete d’accordo?

La RoMan vuole essere un punto di riferimento, vogliamo essere, non apparire. Partecipiamo e diamo comunque voce a chi ce lo chiede, siamo pronti ad appoggiare eventuali iniziative per la causa GLBT, ma il nostro primo obbiettivo è fare sport liberamente, senza schermi.

Essere apertamente gay nel mondo dello sport rappresenta il motore di un profondo cambio culturale. O no?

Come diceva José Ortega y Gasset: “La cultura non è figlia del lavoro ma dello sport”.  Noi non giochiamo solo a pallavolo, scambiamo informazioni rispetto alla nostra identità e la celebriamo giocando, lo sport diventa uno strumento di contrasto alle discriminazioni in questo modo. Sicuramente, in Italia purtroppo, quasi nessuno si sente libero di vivere la propria omosessualità, specialmente nel campo sportivo. Noi vogliamo rappresentare un’eccezione, un primo passo.Roman Volley Logo

L’associazione è aperta a tutti? E come si entra in squadra?

L’associazione è aperta a tutti, per giocare nella RoMan basta richiederlo e contattarci. Non importa se si è bravi o se non si è mai giocato, ci sono 6 squadre di tutti i livelli, dalla prima divisione a chi non ha mai preso un pallone in mano. Più che una società sportiva la nostra è una casa aperta a tutti, una casa con un’identità ben precisa che ha una matrice comune: l’amore per lo sport.

Economicamente come va?

Riusciamo a far quadrare i conti a fine anno grazie al contributo dei volontari che compongono il direttivo. Nel nostro progetto di associazione c’è quello di tenere la quota d’iscrizione la più bassa d’Italia. Anche se è difficile trovare sponsor disposti ad investire, noi abbiamo trovato nella Sauna EMC un partner che ci accompagna ormai da 3 anni circa.

Progetti futuri?

Vogliamo crescere ancora, stiamo costruendo una squadra femminile e una mista, vorremmo accogliere chiunque desideri fare sport, divertirsi o anche semplicemente conoscere nuova gente, vogliamo farlo liberamente e con orgoglio. Ogni estate organizziamo un torneo di Beach Volley abbastanza noto ( si chiama “SPQR”) con giocatori che vengono da tutta europa e non solo. L’anno scorso, per la terza edizione, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha disposto la concessione del patrocinio della Regione Lazio. Siamo in costante evoluzione e tutte le persone che ci sostengono sono un serbatoio di energia formidabile.

 

 

Un ringraziamento speciale a Simone Alliva.

 

 

 

 

[useful_banner_manager banners=9 count=1]
©gaiaitalia.com 2013
tutti i diritti riservati
riproduzione vietata
[useful_banner_manager banners=37 count=1]

 

 

 

 

 

Comments

comments

Server dedicato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi